I vini dell’azienda agricola Specogna e il prosciutto San Daniele Levi della Bottega del Prosciutto insieme nel motorhome Ferrari

I vini dell’azienda agricola Specogna e il prosciutto San Daniele Levi della Bottega del Prosciutto insieme nel motorhome Ferrari

Un parterre d’eccezione per prodotti d’eccezione. Il vino dei colli orientali del Friuli dell’azienda agricola Specogna e il prosciutto San Daniele Levi della Bottega del Prosciutto hanno trovato una perfetta sinergia con la velocità. Cristian Specogna, produttore vinicolo di Corno di Rosazzo (Ud), e Levi Gregoris di San Daniele del Friuli, hanno dato vita ad un abbinamento d’eccellenza nel motorhome della scuderia Ferrari durante il recente gran premio in Austria; evento che sarà bissato dal 25 al 27 luglio in occasione del GP d’Ungheria.

«Crediamo molto nella collaborazione per far risaltare le specificità di un territorio. E la possibilità di presentarci direttamente ai protagonisti della Formula 1 è un’opportunità importante per un’azienda come la nostra che guarda all’estero con grande interesse», premette Cristian Specogna cotitolare dell’azienda agricola friulana che, fondata nel 1963 dal nonno Leonardo, è oggi giunta alla sua terza generazione.

«Le esportazioni rappresentano circa la metà del nostro fatturato. Non solamente l’Europa, ma anche i Paesi dell’est e persino l’Australia si stanno dimostrando attenti al made in Italy di qualità. Il circuito della Formula 1 rappresenta un volano importante: l’eccellenza italiana passa attraverso il cavallino rampante nel mondo dei motori, ma passa anche attraverso piccoli produttori come noi che abbiamo la possibilità di portare nel mondo il nome dell’Italia e il nome del Friuli Venezia Giulia».

L’azienda agricola Specogna ha proposto in anteprima la linea delle nuove riserve prodotte da quest’anno: il Sauvignon Duality «un Sauvignon Blanc che, nonostante sia prodotto in purezza, è fatto con uve che provengono da due vigneti con esposizioni differenti e caratteristiche diametralmente opposte». Spiega Cristian Specogna: «Quelle provenienti dal vigneto esposto a sud raggiungono maturazioni più elevate grazie alla maggior esposizione al sole, garantendo struttura, calore, morbidezza e più complessità al vino; quelle provenienti dal vigneto esposto a nord-est invece, risentendo maggiormente delle escursioni termiche, conferiscono un’acidità che dona maggior freschezza e delle note aromatiche più varietali».

Il rosso Oltre è un blend dei tre vitigni autoctoni a bacca rossa simbolo del Friuli: Refosco dal Peduncolo Rosso, Pignolo e Schioppettino. «Ognuno apporta ciò che manca all’altro: il Refosco dal Peduncolo Rosso dona una nota di colore e acidità che col tempo porta freschezza; lo Schioppettino dona una nota aromatica molto speziata e il Pignolo dona il tannino, che ne conferisce la struttura», continua. «Il bianco Identità è creato con un blend di uve Friulano, Malvasia e Ribolla Gialla. Riesce a rappresentare al meglio il suo territorio, i Colli Orientali del Friuli, grazie al suo gusto deciso e strutturato, con il classico retrogusto di mandorla, accompagnato da un profumo ampio, dolce e speziato». Non certo ultima, una Ribolla gialla spumante. «Vini che sono il perfetto abbinamento per il San Daniele “riserva” di Levi, prosciutti con stagionature di almeno 18/20 mesi prodotti con le migliori cosce di suino selezionate personalmente da Levi Gregoris».

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento