I nati in primavera sono più soggetti ad anoressia

I nati in primavera sono più soggetti ad anoressia

La primavera è un amante crudele, almeno quando si parla di anoressia. I bambini nati durante tale stagioni sono infatti più soggetti a malattie alimentari, come l’anoressia
nervosa.

Ciò è sostenuto da una ricerca del Wellcome Trust Centre for Human Genetic, (Regno Unito) diretta dal dottor Lahiru Handunnetthi e pubblicata sul “British Journal of Psychiatry”.

Già studi precedenti avevano indicato nei mesi primaverili un periodo particolarmente delicato per disturbi mentali come depressione maggiore, disturbo bipolare e schizofrenia. Allora la
squadra del Welcome Trust ha indagato su una possibile relazione tra disturbi alimentari e periodo dell’anno in questione. A tale scopo sono sono stati selezionati 1.300 malati di anoressia
nervosa, esaminando stato di salute e giorno di nascita. Risultato, è stato individuato un numero di pazienti nato in primavera significativamente maggiore  rispetto a quelli nati
in stagioni diverse.

Nonostante i dati siano notevoli, la ricerca è ancora in corso: primo obiettivo da raggiungere, capire il perché di tale relazione tra disagio psichico e momento temporale.

FONTE: Giulio Disanto, Adam E. Handel, Andrea E. Para, Sreeram V. Ramagopalan, and Lahiru Handunnetthi, “Season of birth and anorexia nervosa”, The British Journal of Psychiatry, May
2011; 198: 404 – 405., doi: 10.1192/bjp.bp.110.085944

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento