I mirtilli aiutano contro le malattie epatiche

I mirtilli aiutano contro le malattie epatiche

Mangiare mirtilli aiuta il corpo a combattere le malattie epatiche, specialmente la fibrosi epatica.

Lo sostiene una ricerca del Guiyang Medical College a Guiyang (sezione Dipartimento di Malattie Infettive) in Cina, diretta dal dottor Ming-Liang Cheng e pubblicata sul “World Journal of
Gastroenterology”.

La squadra del dottor Cheng ha lavorato con alcuni topi di laboratorio: prima, negli animali è stata indotta la fibrosi epatica, poi sono stati divisi in due gruppi. Il primo gruppo
è stato assegnato del concentrato di mirtilli al secondo (gruppo di controllo) nulla.

Gli scienziati hanno così osservato come negli animali che avevano ricevuto il concentrato la fibrosi si fosse indebolita, mentre il gruppo di controllo non mostrava benefici.

Le analisi condotte poi sui roditori del primo gruppo hanno mostrato come i mirtilli riducessero gli indici epatici, i livelli sierici di acido ialuronico e alanina aminotransferasi, i livelli
di malondialdeide e aumentare i livelli di superossido dismutasi.

Allora, Cheng e colleghi sostengono che i mirtilli siano un valido sostegno contro diversi disturbi del fegato (tra cui appunto la fibrosi epatica).

Fonte: Wang YP, Cheng ML, Zhang BF, Mu M, Wu J., “Effects of blueberry on hepatic fibrosis and transcription factor Nrf2 in rats”, World J Gastroenterol. 2010 Jun 7;16(21):2657-63

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento