Guidare una cabrio mette a rischio l’udito

Guidare una cabrio mette a rischio l’udito

Una gioia per gli occhi, una sensazione di potenza, ma un rischio per le orecchie: guidare una decappottabile può causare danni all’udito, specie se la vettura è spider.

Lo comunica una ricerca della Saint Louis University, diretta dal dottor Anthony Mikulec e pubblicata su “Journal of Laryngology and Otology”.

Il gruppo guidato dal dottor Mikulec ha selezionato cinque diversi modelli di decappottabile, creati da Porsche, Saab, Nissan e Ford. Queste automobili sono state poi messe alla prova, guidando
a capote abbassata, partendo da 85 ed arrivando a 120 chilometri orari.

In base ai dati raccolti, basta superare gli 85 km/h per stressare l’udito. A 90 chilometri orari sono stati così registrati 85 decibel di media, pari ad un cantiere stradale in piena
attività. Invece, a 120 chilometri lo stress uditivo toccava i 100 decibel, livello capace di provocare danni permanenti.

Inoltre, quando il guidatore sorpassa il rumore tende ad aumentare, specie se si ha vicino un camion. Infine, spiegano gli esperti, chi compie viaggi lunghi con la capote abbassata tende ad
accendere la radio, aumentando il carico acustico.

Sulla base di tali dati, ecco i consigli di Mikulec: “Non aprire il tettuccio se si devono fare lunghi spostamenti a una velocità che superi gli 85 chilometri orari”

FONTE: A A Mikulec, S B Lukens, L E Jackson and M N Deyoung ,”Noise exposure in convertible automobiles”, The Journal of Laryngology & Otology, Published online: 25 novembre 2010,
DOI:10.1017/S0022215110002355

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento