Giubileo, Adoc: “Ok bollino anti-raggiro di Confcommercio”

Giubileo, Adoc: “Ok bollino anti-raggiro di Confcommercio”

Roma – L’Adoc approva l’iniziativa di Confcommercio che, in previsione del Giubileo, ha previsto di far adottare ai 24mila esercizi associati un bollino “anti-raggiro” il cui obiettivo è di bloccare i rincari selvaggi, contrastare eventuali esercizi abusivi e garantire la qualità dei prodotti offerti.

“Il Giubileo deve essere un’occasione per rilanciare l’immagine della Capitale, ben venga ogni iniziativa che miri a questo obiettivo – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – per questo facciamo il nostro plauso a Confcommercio e alla sua iniziativa del bollino di garanzia da apporre sugli esercizi commerciali che diranno no a truffe e rincari selvaggi. Già oggi si registrano aumenti al centro storico della Capitale, occorre evitare che i pellegrini e turisti che faranno visita a Roma non saranno vittime di raggiri e truffe. E’ importante anche che venga previsto un limite al costo di un menu fisso a persona e che venga prontamente denunciato ogni esercizio che inganni i clienti. Come Adoc siamo pronti a collaborare, se necessario, con Confcommercio, al fine di monitorare la correttezza dei negozianti”.

Ad ogni modo, per l’Adoc, la gestione dell’evento deve essere affidata a un soggetto terzo, esterno all’amministrazione capitolina.

“Un evento straordinario come il Giubileo, se ben gestito, può avere un enorme impatto positivo per l’ordinaria amministrazione della Capitale – continua Santini – sia in termini di mobilità, sia di decoro e sicurezza. Le tre spine di Roma che l’attuale amministrazione non è riuscita ancora a risolvere. E’ per questo che riteniamo che la gestione dell’evento debba essere affidata ad altri soggetti, ripetendo la precedente e positiva gestione del Giubileo del 2000. Non serve un’amministrazione arrogante, piuttosto serve un’amministrazione competente, che guardi al concreto recupero della Capitale. Oggi il sistema di trasporto pubblico è al collasso, sia di superficie che metropolitano, in particolare nelle periferie: ritardi continui, mezzi affollati e in condizioni pessime, corse che saltano senza avviso; il degrado urbano ha raggiunto livelli di guardia intollerabili, a partire dal Centro storico fino al Gra; la sicurezza, sia su strada che sui mezzi e nelle stazioni, è ai minimi termini. Il Giubileo può servire per mettere in atto tutti quegli interventi strutturali, assolutamente necessari, mai realizzati dal Campidoglio, a causa soprattutto di una mancanza di programmazione. Servono nuove risorse, serve ripensare la città e i servizi che offre ai suoi cittadini. E’ evidente che l’amministrazione non può porre in essere questo “rinnovamento”, ma se non si coglie l’attimo, si rischia di finire nel baratro.”

www.adocnazionale.it

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento