Gelati: Nuovi gusti per l’estate 2016 firmati Tonitto

Gelati: Nuovi gusti per l’estate 2016 firmati Tonitto

Tonitto, azienda nata a Genova nel 1939, presenta i nuovi gusti “must” per l’estate 2016. E lo fa con tante novità, in primis un ampliamento del proprio assortimento e un restyling del layout grafico che mette in evidenza già in etichetta la qualità delle materie prime, oltre la semplicità e la genuinità della preparazione di ciascuno di essi.

Mandarino di Ciaculli, Ananas e Mora&Mirtillo sono i tre nuovi gusti lanciati sul mercato proprio in questi giorni e andranno ad arricchire la già vasta gamma dei sorbetti, segmento in cui Tonitto è leader con oltre 5 milioni di porzioni vendute nell’ultimo anno in Italia attraverso la GDO.

 “La nostra produzione continua ad evolversi affiancando gusti nuovi a quelli tradizionali che già distribuiamo attraverso la GDO – spiega l’Amministratore Delegato di Tonitto Luca Dovo – Siamo rimasti fedeli allo spirito di semplicità e genuinità che abbiamo voluto sottolineare a partire dai nomi dei nostri prodotti – ”Il Sorbetto”, “Il Gelato”, “Il Gelato Yogurt” – e tutti gli sforzi dell’azienda hanno continuato a concentrarsi sulla filosofia della clean label e sull’orientamento verso i principi di alimentazione quanto più sana, equilibrata e naturale possibile.

Con i nuovi sorbetti, la gamma di prodotti di Tonitto si compone di 3 varianti de “Il Gelato”, 4 de “Il Gelato Yogurt” e 9 de “Il Sorbetto”: in ognuno di essi la naturalità degli ingredienti è sempre la protagonista principale.

Luca e Massimiliano Dovo

Luca e Massimiliano Dovo

Ad occuparsi delle materie prime è Massimiliano Dovo, fratello di Luca e Direttore della Produzione, che ci tiene a sottolineare l’estrema attenzione e cura con cui vengono selezionati gli ingredienti, oggi come alle origini quando al timone c’era il nonno Antonio “Tonitto”: “Solo latte italiano, uova fresche da allevamento a terra, frutta fresca e secca scrupolosamente controllata lungo tutta la filiera produttiva, che permettono ai nostri gelati e sorbetti di fregiarsi di una preparazione semplice, solo con gli ingredienti essenziali, gli stessi che una mamma sceglierebbe se preparasse con le sue mani un gelato al proprio figlio”.

Quello del gelato è un settore che, soprattutto in Italia, continua a produrre statistiche positive: nel corso del 2015 infatti la vendita a volume ha raggiunto quasi le 152 mila tonnellate di prodotto, di cui poco meno di 85 mila per i porzionati e multipack e oltre 67 mila per le vaschette. Il che si traduce, a valore, in oltre 876 milioni di euro totali, ripartiti in circa 565 milioni per i porzionati e poco meno di 311 milioni per le vaschette. La variazione percentuale sul volume (+7,6%) e sul valore (+6,2%) conferma il trend positivo vissuto dal comparto (Fonte dati Nielsen 2015). Anche la stessa Tonitto conferma un trend positivo, alimentato soprattutto da una tendenza crescente dell’attenzione del consumatore a nuove referenze con ingredienti orientati al salutismo come yogurt e frutta, trend nel quale Tonitto investe da sempre con successo, restando sempre fedele ai valori tradizionali delle origini artigiane.

Nata a Genova come laboratorio di gelateria artigianale, poi evolutosi in impresa industriale e ancora oggi di proprietà della famiglia Dovo dopo tre generazioni, Tonitto sceglie oggi come allora solo materie prime di alta qualità e massima naturalità, e porta avanti una filosofia aziendale in cui tradizione e innovazione insieme danno origine ad un prodotto di eccellenza.

Tonitto è oggi una realtà che produce per l’Italia ma anche per l’estero: circa il 30% della produzione – che ammonta in totale a circa 9 milioni di euro – viene infatti esportato in oltre 20 paesi tra Europa, Medio Oriente, Sudamerica e Giappone, oltre a Russia e Irlanda con le quali si è recentemente aperto un nuovo canale.

Oltre all’attenzione per la salute del consumatore, Tonitto mostra un occhio di riguardo anche per l’ambiente: l’attuale stabilimento è alimentato in parte da un impianto fotovoltaico ed è in via di progettazione una nuova sede, concepita secondo una moderna filosofia di sostenibilità ambientale ed efficientamento energetico con strumenti e impianti a consumo ridotto e CO2 free.

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento