Fumare in gravidanza danneggia la salute mentale del bambino

Fumare in gravidanza danneggia la salute mentale del bambino

Il fumo fa male, ma durante la gravidanza fa anche peggio. Le madri che fumano, infatti, aumentano i rischi dei figli di sviluppare malattie mentali.

Questo è il risultato di uno studio della Scuola di Medicina dell’Universita’ di Cardiff, diretto dal dottor Stanley Zammit e pubblicato dal “British Journal of Psichiatry”.

I ricercatori hanno esaminato le storie cliniche di alcuni adolescenti di 12 anni e delle loro famiglie, con particolare attenzioni all’eventuale passione per sigarette (a base di tabacco)
delle madri.

Hanno così scoperto come i figli di fumatrici avevano il 20% di possibilità in più rispetto ai compagni di soffrire di psicosi, come deliri o allucinazioni; il rischio
saliva al 84% in più se la madre fumava 20 o più sigarette al giorno.

Non ha dubbi il dottor Zammit, psichiatra: “Si può’ stimare che circa il 20% degli adolescenti in questo gruppo non avrebbe sviluppato sintomi psicotici, se le loro madri non avessero
fumato”.

Il medico britannico ed i suoi collaboratori hanno ipotizzato come il male del fumo sia la capacità di intaccare la regione del cervello del bambino che controlla attenzione e
cognizione; essi hanno però specificato come siano necessari ulteriori verifiche.

Secondo la squadra di Zammit, anche l’alcol è dannoso, ma solo se le madri bevono l’ingente quantità’ di 21 unita’ di alcol a settimana per tutto il periodo della gestazione.

Assolta la cannabis: nei figli delle poche donne che hanno ammesso di farne uso, la sostanza non ha provocato effetti negativi

Il lavoro dell’Universita di Cardiff si pone sulla scia di ricerche precedenti, che avevano evidenziato come il fumare durante la gravidanza provochi al feto vari problemi: dall’aumento
d’incidenza della morte improvvisa

Tutto questo non ferma però il fenomeno delle madri fumatici: secondo le statistiche, in Gran Bretagna il 20% delle donne incinte fuma nel periodo di gestazione.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento