Frutta e verdura per smettere di fumare

Frutta e verdura per smettere di fumare

Mangiare tra frutta e verdura aiuta i fumatori che vogliono perdere il vizio.

A dirlo, una ricerca dell’Università di Buffalo (USA), diretta dal dottor Gary Giordino e pubblicata sul
“Journal of Nicotine and Tobacco Research”.

Gli scienziati hanno preso in esame 1000 volontari: tutti over 25, fumatori desiderosi di smettere. Confrontando il successo e le abitudini alimentari, gli scienziati hanno notato come coloro
che consumavano alte quantità di frutta e verdura avevano ottenuto maggiore successo.

Secondo i ricercatori, “C’è un collegamento fra l’ammontare di frutta e verdura mangiata dai partecipanti e la probabilità che questi riescano a smettere di fumare o continuino a
non accendere sigarette” e le ipotesi sono varie.

La prima riguarda la sazietà: frutta e verdura aumentano il senso di soddisfazione alimentare, riducendo così il bisogno di un sostituto come la sigaretta.

La seconda riguarda il sapore: se alcuni cibi, come carne rossa od alcolici, migliorano il sapore del tabacco, altri, come appunto i vegetali, lo peggiorano. Perciò, chi fa certe scelte
a tavola, trova sempre meno piacevole sigari ed affini.

Infine, il consumo di carboidrati: la sigaretta agisce come compensazione per tali elementi; perciò, se sono presenti in buoni livelli, la sigaretta diventa meno gradita. Non a caso,
conclude Gordino, l’amore per il fumo calava se il soggetto consumava alimenti ricchi di tale elementi come (oltre ai vegetali) barrette a basso contenuto di zuccheri.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento