Forza Italia: cambia nome il gruppo in regione Piemonte

Piemonte – Da Forza Italia a Partito del Popolo della Libertà: il Gruppo regionale guidato da Angelo Burzi ha comunicato al presidente dell’assemblea di palazzo Lascaris, Davide
Gariglio, la volontà di cambiare il proprio nome e simbolo, sulla base dell’iniziativa lanciata domenica a Milano dal presidente Berlusconi. La nuova denominazione è dunque
“Gruppo Forza Italia Verso il Partito del Popolo della Libertà”.

“Ci riconosciamo completamente nella proposta politica lanciata dal nostro leader – dichiara Burzi – e d’intesa con il coordinatore regionale Guido Crosetto, con l’assenso di tutti i colleghi
del Gruppo abbiamo deciso di aderire immediatamente alla nuova fase. Il nome di Partito del Popolo della Libertà mi sembra particolarmente adatto a un soggetto politico che ha nella
difesa e promozione delle libertà personali dell’individuo la propria matrice culturale. Così come è nel Dna del nostro movimento l’attenzione alle libertà
economiche alle imprese, all’associazionismo, alla sussidiarietà. In questo senso, il partito non sarà che la prosecuzione della missione originaria di Forza Italia che nel 1994
era nata proprio sulla base di questi principi”.

Burzi sottolinea che il tempestivo cambio di denominazione del Gruppo “indica anche la volontà di tutti i colleghi consiglieri regionali di essere parte attiva nella fase di costruzione
del nuovo partito, con l’apporto di idee, esperienze e istanze del territorio piemontese che sono ben rappresentate all’interno del Gruppo”.
Il Gruppo presieduto da Angelo Burzi è costituito dai vicepresidenti Luca Pedrale e Alberto Cirio, e dai consiglieri Ugo Cavallera, Mariangela Cotto, Caterina Ferrero, Giampiero Leo,
Gaetano Nastri, Gilberto Pichetto Fratin, Francesco Toselli.

Leggi Anche
Scrivi un commento