Food n’ Hotel Asia: la cucina d’Abruzzo per le vie d’Asia

Food n’ Hotel Asia: la cucina d’Abruzzo per le vie d’Asia

Conquistare l’Asia, passando per l’ingresso privilegiato di Singapore. 

Questo l’obiettivo della cucina abruzzese, i cui prodotti si mettono in mostra a “Food n’Hotel Asia”. Nata nel 1978, la fiera è cresciuta con costanza, diventando il punto di riferimento
per l’incontro tra compratori asiatici ed offerta occidentale. Tra le regioni italiane, l’Abruzzo è terza come partecipanti, stando dietro Sardegna e Lazio ma superando Piemonte, la
Lombardia e la Sicilia. A sostenere l’alimentare regionale, l’azione dell’Assessorato alle olitiche agricole e dal Centro Estero delle Camere di Commercio D’Abruzzo. Insieme a loro, i
produttori privati: un mix di attori per conquistare il settore dell’HO.RE.CA (Hotellerie – Restaurant – Cafe’) e della Grande distribuzione in un contesto fortemente orientato al trading tra
Paesi Occidentali e l’Asia.

Così’ l’Assessore alle politiche Agricole: “La nostra presenza risulta indispensabile per continuare a intensificare i rapporti con i Paesi dell’Estremo oriente che oltre ad essere
preziosi interlocutori si stanno dimostrando sempre più interessati ai nostri prodotti. I dati dell’export,infatti, dimostrano quanto Paesi come Singapore, la Cina o il Giappone
apprezzino sempre più le nostre produzioni, il vino in primis ma non solo. Il lavoro di promozione in collaborazione con il Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo sta dando i
suoi preziosi frutti e questo ci stimola a continuare su questa strada con decisione per il sostegno e la valorizzazione delle nostre eccellenze”.

Inoltre, come spiega il Presidente della Camera di Commercio di Pescara, “E’ fondamentale offrire alle nostre aziende la possibilità di partecipare a questi grandi eventi che non solo
sono necessari per potenziare i rapporti con i buyer internazionali ma rappresentano ottime occasioni per aprire nuovi canali anche verso i Paesi cosiddetti emergenti. L’export abruzzese
continua a dare importanti segnali di crescita e in questa ottica e’ nostro dovere continuare a lavorare al fianco dei produttori abruzzesi”.

Comunque sia, la marcia dell’enogastronomia abruzzese verso l’Oriente continua altri incontri, in primis il meeting istituzionale della Camera di commercio italiana a Singapore.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento