Firmato il protocollo per la cooperazione tra i Paesi del bacino Adriatico-Ionico

Firmato il protocollo per la cooperazione tra i Paesi del bacino Adriatico-Ionico

La promozione dello sviluppo di aree rurali nel bacino Adriatico-Ionico attraverso l’incremento dello scambio di migliori pratiche ed esperienze nello sviluppo rurale tra Italia, Albania, Bosnia
Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia. E’ questo l’intento che ha portato alla firma presso il ministero delle politiche agricole di un protocollo per il rafforzamento della
cooperazione tra i Paesi del bacino Adriatico-Ionico.   

“Ma l’importanza dell’agricoltura e dello sviluppo rurale in questo contesto – ha osservato il ministro delle politiche agricole Giancarlo Galan in veste di presidente di turno dell’iniziativa
Adriatica Jonica che raduna tre Paesi membri della Ue, oltre a Italia, Grecia e Slovena – è anche di preparare l’integrazione dei nuovi Paesi entranti nella Unione europea. La politica
comune europea non sarà importante solo per chi già c’é ma anche per chi verrà”.   

Galan ha inoltre sottolineato l’importanza di collegare lo sviluppo rurale  – e quindi il contesto paesaggistico rurale, i prodotti tipici, le tradizioni e  la cultura territioriale –
con la promozione di un turismo qualificato.”L’offerta turistica in genere è piuttosto uniforme – ha osservato il ministro – Noi vogliamo anche promuovere un turismo per intenditori che
vogliono un vino importante, un monumento significativo e un assaggio di storia e cultura”.   

Secondo il ministro greco dell’agricoltura Katerina Batzeli, l’obiettivo della coperazione è anche quello “di portare l’economia rurale al centro di questa grande economia mondiale che
è il turismo”.    

Galan si è detto infine “contento e orgoglioso per il clima di serenità e collaborazione riscontrato al tavolo che ha radunato i ministri dell’agricoltura di Paesi come Croazia,
Montenegro, Serbia e Bosnia Erzegovina che hanno vissuto un passato a dir poco travagliato” .

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento