Firenze: Prima di partire in tournée, ritorna questo sabato Gioia Orfei con il suo spettacolo di antipodismo ed equilibrismo

Firenze: Prima di partire in tournée, ritorna questo sabato Gioia Orfei con il suo spettacolo di antipodismo ed equilibrismo

 

Nuovamente sul palco di Otel, prima di partire in tournée, una grande artista circense.

Nell’ambito di «Fancy Flair» animerà il pubblico questo sabato con il suo spettacolo di antipodismo ed equilibrismo la grande Gioia Orfei, figlia minore di
Nando Orfei (capostipite di una delle dinastie più importanti del circo internazionale). Nata e cresciuta nel circo, Gioia ha ereditato dalla mamma la grande passione dei cavalli
e acquisito dal padre l’arte della jonglerie, specializzandosi nell’equilibrismo e soprattutto nell’antipodismo (giocoleria con i piedi).

Esibendosi fin da bambina, Gioia ha arricchito con gli anni il suo curriculum artistico perfezionando anche una singolare performance con i pattini a rotelle. Di tutti i fratelli Orfei,
Gioia è l’unica che continua ad esibirsi in tutta Europa portando avanti la grande tradizione circense della famiglia.

La serata di Otel avrà inizio con la cena. Il ristorante (info-prenotazioni: 055.650791) proporrà come di consueto un menù alla carta con piatti tipicamente toscani
rivisti in chiave estrosa. Dalle 22 si aprirà il sipario con Fancy Flair, il nuovo spumeggiante spettacolo a cura di «Otel ballet show». Contorsionismo, danza
contemporanea, spettacoli di magia, equilibrismo, canto, gag comiche e tanto altro…cercando di ricreare lo spirito dell’avanspettacolo e dei «caffè
concerto» di un tempo, in bilico tra avanguardie e gusto retrò.

A muovere le fila delle serate, un team di istrionici presentatori composto da Alessandro Capasso (direttamente dalla trasmissione «Vida Loca»), Claudio Marmugi (Zelig e
Colorado Cafè) e Alessandro Mistichelli (attore della Soap «Vivere»), coordinati dalla regia inappuntabile di Pierluigi Gorini.

Terminato lo show, tutti in pista con la migliore happy-house suonata dai djs resident Mirko Piacentini, Gabba e Fabien.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento