Firenze, nasce Vinoutlet, il primo outlet del vino

Firenze, nasce Vinoutlet, il primo outlet del vino

Sfruttare il meccanismo dell’outlet per promuovere vino in tempi di crisi.

E’ l’idea di Amerigo Coli e Carmela Batacchi: dopo aver lavorato con una multinazionale americana, i due si sono associati per creare il primo outlet enologico. Si chiama Vinoutlet, è
vicino a Firenze, e copia i “fratelli che si occupa di moda: al suo interno, vini di qualità, con sconti dal 30% al 50%.

Al momento, Batacchi e Coli hanno scelto un’offerta variata, con etichette dall’intero Stivale: rossi toscani, vini meridionali, 1 vino canavese, 1 bianco friulano ed 1 prosecco veneto.

Dietro a ciò, modalità d’acquisizione intelligenti. Ad esempio, il recupero di bottiglie la cui etichetta non soddisfa più il produttore. O ci si accorda con chi vuole
svuotare il magazzino od ha bottiglie non distribuite.

In ogni caso, ecco come i due imprenditori descrivono la loro strategia: “Siamo partiti dallo stesso concetto degli outlet di moda: se una vecchia collezione non ha avuto buone performance,
è costoso tenerla in magazzino e conviene venderla. I vini che noi vendiamo non sono in conto vendita, la forza del progetto è proprio quella di far liberare subito il magazzino
al produttore e permettergli di fare cassa”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento