Filiera corta: torna nel centro storico di Camaiore il “mercato” che non inquina

Filiera corta: torna nel centro storico di Camaiore il “mercato” che non inquina

Dopo all’appuntamento inaugurale, torna a partire da sabato 2 gennaio (dalle 8,30 alle 13), con cadenza settimanale, il mercato degli agricoltori firmato “Campagna Amica” in Piazza Romboni e
Via Vittorio Emanuele, nel centro storico della città di Camaiore organizzato e promosso da Coldiretti (www.lucca.coldiretti.it) in collaborazione con l’amministrazione comunale.

Primo mercato della Versilia dal produttore al consumatore, in attesa di una imminente apertura anche su Viareggio, è già boom delle vendite. La filiera corta piace ai versiliesi
che finalmente hanno la possibilità di acquistare i prodotti agricoli della Provincia, ad un prezzo giusto con risparmi anche superiori al 30% rispetto ai tradizionali canali
commerciali. Un “miracolo” possibile attraverso il taglio delle intermediazioni e degli anelli della filiera. Dal campo alla tavola: è questo il segreto del progetto per una filiera
corta italiana al 100% promosso da Coldiretti. Dieci agli agricoltori impegnati. Ma sono destinati ad aumentare nel corso delle settimane. In vendita i prodotti tipici e tradizionali a “km
zero”: dalla frutta e verdura di stagione, dall’olio al vino, dalle confetture miste ai salumi, dal miele al formaggio fino alle piante in vaso.

Un tripudio di sapori e aromi rigorosamente a km 0 per assicurare al consumatore prodotti tracciati, garantiti dal punto di vista sanitario-alimentare ed ecosostenibili. La filiera corta non
inquina. E’ questo l’altro grande pregio. “Il nostro obiettivo – spiega Dina Pierotti, Presidente Provinciale Coldiretti – è aprire mercati di Campagna Amica in ogni comune della
Provincia. L’esperienza positiva di altre provincia, e la prima positiva risposta del consumatore su Camaiore molto forte sostiene il nostro progetto di una filiera agricola tutta
italiana”. Acquistare prodotti tipici del territorio nei mercatini non è solo buono e conveniente, ma aiuta anche l’ambiente perché si tratta di cibi che non devono percorrere
grandi distanze prima di essere consumati evitando così, l’inquinamento determinato dai lunghi trasporti. Il mercato di Camaiore, come tutti i mercati di Campagna Amica, saranno
l’occasione per acquistare prodotti a “chilometri zero”. A bassissimo impatto ambientale. “Prodotti – spiega ancora la Pierotti – con il minor tasso di riciclo, per l’affermarsi di uno stile di
vita attento a fare acquisti utili e alla riscoperta della tradizione a tavola che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali. La nostra sfida per il
futuro passa anche da qui”.

Ecco tutte le aziende: Andrea Grotti (insaccati), Mauro Dalle Mura (ortofrutta), Luciana Dalle Mura (ortofrutta), Simona Del Chiaro (ortofrutta), Francesca Orlandi (vino), Giuliano Garfagnini
(vino), Manolo Salleo (piante in vaso), Livia Chiappella (olio) e Alberto Bertolini (formaggio).

Leggi Anche
Scrivi un commento