Festa Canoviana: l’Arte di Canova e l’Arte nel piatto con gli Chef

Festa Canoviana: l’Arte di Canova e l’Arte nel piatto con gli Chef

Milano, 3 luglio 2013
Provate ad immaginare se eventi come questi fossero presi come esempio da tutti i luoghi di arte e cultura del nostro Bel Paese. Provate ad immaginare se questi eventi fosssero promossi e
divulgati in tutta Europa e nel mondo. Provate ad immaginare se un bel giorno i nostri politici, e chi è preposto al governo ed alla gestione di questo grande stivale ora in profonda crisi
economica ed identitaria, – si accorgessero che basterebbe mettere in mostra le materie prime naturali ed esclusive (Turismo, Arte, Cultura, Tradizioni, Enogastronomia, Moda, Design, … e Calore
Umano) per creare un flusso continuo -365 giorni all’anno- di turisti stranieri e risollevare le condizioni di questa Bella Italia e degli Italiani.
.. e non dimentichiamo che i maggiori
giacimenti di Arte e di Sole li abbiamo nel profondo Sud e che, proprio il sud, ha tutte le prerogative per diventare una locomotiva per tutti noi.

E’ forse un sogno ma la speranza è che diventi realtà, in fretta però!

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

IL GRUPPO RISTORATORI DELLA MARCA TREVIGIANA ALLA “FESTA CANOVIANA”
Alla Gipsoteca del Canova non solo opere d’arte da ammirare ma anche da gustare
Possagno (Tv), domenica 7 luglio 2013
 
Gustare l’arte nel Tempio della cultura.
É questa l’esclusiva proposta del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana che, in collaborazione con il Museo Antonio Canova di Possagno (TV) presenta il nuovo progetto “L’Arte nel
Piatto, a tavola con…”. Domenica 7 luglio il pubblico potrà infatti degustare un vero “Menu Canoviano” all’interno del luogo che più rappresenta il grande scultore, ammirando
al contempo le sue opere.
La serata, che si aprirà alle 18.00 con il concerto dei Solisti Veneti al Tempio Canoviano, proseguirà dalle 20.00 nella prestigiosa Gipsoteca di Possagno (Tv) con l’esclusiva
visita guidata che si snoderà tra le candide creazioni di Antonio Canova e le Isole del Gusto disseminate nel giardino e all’interno del Museo. La visita offrirà non solo la
possibilità di ammirare uno dei luoghi più suggestivi della Storia dell’Arte, ma permetterà di degustare una serie di piatti, in versione finger food, moderna concezione del
Cicchetto tradizionale in cui è assolutamente proibito l’uso del coltello, capaci di riprodurre il sofisticato ed elegante mondo del neoclassicismo canoviano.
 
L’appuntamento del 7 luglio si inserisce nel programma della Grande Festa Canoviana, che celebra il 181° anniversario della Consacrazione del Tempio di Possagno e rientra nel percorso di
valorizzazione del territorio intrapreso dalla Fondazione Canova: “Il Museo è un vero punto di riferimento culturale per tutta la Marca Trevigiana” spiega Renato Manera, vicepresidente
della Fondazione Canova ” e lo sarà sempre di più anche grazie all’enogastronomia territoriale, eppure creativa, di qualità. E’ per questo che abbiamo valutato positivamente
il nuovo progetto del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana, avviando così una collaborazione che ci sta già donando grandi soddisfazioni”.
 
Sette gli chef trevigiani che il 7 luglio firmeranno le “opere d’arte del gusto”, selezionati da un’attenta commissione che, presieduta dalla food designer Rosita Dorigo e composta da giornalisti
e food blogger, nei giorni scorsi ha decretato la classifica finale. Il vincitore della prova è risultato Nereo Dussin del Ristorante DUSSIN, che avrà l’onore di presentare la
propria creazione nella luce e nel silenzio della sala “Carlo Scarpa”, al cospetto delle splendide e bianchissime opere del Canova. Gli altri sei chef classificatisi a pari merito, che
presenteranno il loro Menu Canoviano nel giardino della Gipsoteca, sono: Stefano Menegon (DA GERRY), Diana Bertuola (VILLA CASTAGNA), Massimo Sartoretto (EL TOULÀ), Ivano Camerotto (DA
DOMENICO), Mirco Migotto (AL MIGÒ) e Piero Pusceddu (VILLA RAZZOLINI LOREDAN).
A “completare l’opera” saranno i vini offerti dal Consorzio Tutela Vini Montello e Colli Asolani DOCG e dal Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, che
accompagneranno degnamente le proposte dei sette chef trevigiani.
 
Con questa iniziativa il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana, Unascom-Confcommercio, prosegue un percorso in cui la ricerca gastronomica si accompagna ad una rigorosa preparazione ed
interpretazione storico-artistica, e la presenza del Gruppo alla 55. Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, in collaborazione con la prestigiosa fornace di Murano Berengo Studio, è
stata l’ennesima, prestigiosa, anteprima, dove gli chef trevigiani si sono espressi attraverso curati mix di finger food, cucina live, creazioni sperimentali, richiami alla cultura rinascimentale
e degustazioni di prodotti naturali, sempre all’insegna della promozione di quel vasto patrimonio culturale rappresentato dall’enogastronomia della Marca trevigiana.
 
L’Arte nel Piatto, a Tavola con… Antonio Canova, si posiziona in questo suggestivo percorso capace di ricreare, giocando con i prodotti tipici e stagionali interpretati seguendo le magie di
forme e colori lasciateci dai grandi maestri dell’arte, un nuovo modo per raccontare con orgoglio e sapienza il proprio territorio.
 
L’evento è solo su prenotazione – per informazioni sul programma e condizioni di accesso:
Gipsoteca A. Canova
0423 544323
www.museocanova.it
posta@museocanova.it
 
 

Redazione Newsfood.com
 

Leggi Anche
Scrivi un commento