Ferrovie locali, Cavallera: «la giunta piemontese passi dall'indignazione ai fatti»

Torino, 20 Dicembre 2007 – “Se l’assessore ai Trasporti vuole fare davvero qualcosa di utile per i pendolari dovrebbe trasformare la sua indignazione in azioni concrete”. Così Ugo
Cavallera, consigliere regionale di Forza Italia, commenta le dichiarazioni rilasciate dall’assessore Borioli riguardo ai sempre maggiori disagi riscontrati sulle linee ferroviarie piemontesi.

“Abbiamo sempre ritenuto – dice Cavallera – che avere responsabilità di governo non significasse limitasi a commentare, magari con indignazione, gli avvenimenti che accadono, ma agire
per porvi rimedio e magari prevenirli. E’ poi ridicolo che l’assessore se la prenda con il governo Prodi che lui stesso ha fatto votare: dovrebbe scusarsi con gli elettori per aver fatto
campagna elettorale a favore del centrosinistra!”.
Inoltre Cavallera sottolinea come la stessa Giunta regionale “continui a operare in modo tale da non rimuovere le cause e profonde e strutturali di questo disservizio, che sono da ricercarsi
nella mancanza di competitività e di concorrenza nei servizi di trasporto locale. Invece di adoperarsi per arrivare, gradualmente, all’assegnazione del trasporto locale con bando, che
permetterebbe sicuramente di migliorare la qualità dei servizi, la Giunta Bresso prosegue il rapporto “privilegiato” con Trenitalia. Con i bei risultati che oggi si vedono”.

Leggi Anche
Scrivi un commento