Farina di nocciola, carne di fassona e tartufo d’Alba: ecco il panino piemontese

Farina di nocciola, carne di fassona e tartufo d’Alba: ecco il panino piemontese

Descrivere il Piemonte, riassumendo la sua essenza in una pietanza, un panino. Questa la missione di Enrico Crippa, maestro chef del “Piazza Duomo” di Alba, inserita nel progetto Negroni dei
panini d’autore e in occasione del mese del tartufo di Alba

E’ lo stesso Crippa ha descrivere la filosofia scelta: “Ho solo dovuto fare mente locale su quanto di più piemontese e stagionale ci fosse”. Così nella lista sono finiti
ingredienti come farina di nocciola delle langhe, carne cruda di fassona all’albese e tartufo della zona d’Alba, aiutati da alcuni colleghi.

Per gli sperimentatori di tasca larga (o per i semplici curiosi) ecco la ricetta del panino di Crippa.

Ingredienti:

Vellutato alla masticazione, bagna caoda ‘ingentilita’ con crema di latte; carne di fassona; pancetta di Zibello Negroni; sarset (insalatina di stagione); tartufo bianco, olio di nocciole.

Preparazione:

Mettere sulle fette di spalla di fassone viene messo un pò d’olio di nocciole del Piemonte, seguito da un pizzico di sale.
Armonizzare i sapore con il grasso dolce della pancetta.
Aggiungere gli altri ingredienti, grattando sopra a lamelle il tartufo d’alba.
Chiudere il panino e gustarlo.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento