Entrate: il gettito Iva legato agli accertamenti cresce del 50,7%

Il gettito Iva conferma il trend positivo anche nel terzo trimestre 2007, lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate, che ha analizzato l’andamento dei ricavi nel periodo luglio-settembre,
sottolineando che l’andamento appare ampiamente positivo e conferma la tendenza iniziata negli ultimi anni, con l’eccezione del gettito derivante dalle importazioni extra comunitarie che
riflette il calo del valore monetario delle transazioni, dovuto all’instabilità dei mercati delle materie prime energetiche.

In particolare gli incassi lordi hanno subito un incremento del 5,8 %, portandosi a quota 29,7 miliardi, grazie alle entrate legate all’attività di accertamento e controllo che, da
gennaio ad oggi, sono cresciute del 50,7%.
Il gettito Iva relativo ai mesi tra luglio e settembre, in particolare, proviene per 29,3 miliardi da versamenti spontanei e per 351 milioni da accertamenti e controlli (su cui incidono per 326
milioni le somme riscosse in seguito all’emissione di ruoli insieme agli incassi generati dal controllo automatico delle dichiarazioni Iva, mentre gli accertamenti con adesione hanno fruttato
25 milioni di euro).
L’Agenzia, inoltre, ha reso noto che, tra luglio e settembre, il gettito di cassa dell’Iva lorda ha raggiunto i 29,7 miliardi di euro e che, dei 29,3 miliardi dovuti all’Iva da ordinaria
gestione, 25,8 sono incassi Iva da scambi interni e 3,5 miliardi da importazioni.

Leggi Anche
Scrivi un commento