Emaia ed Enama siglano il protocollo d’intesa per il paternariato

Emaia ed Enama siglano il protocollo d’intesa per il paternariato

 

Vittoria – Stamattina alle ore 11 a Palazzo Iacono siglato il protocollo d’intesa tra Emaia e l’Ente nazionale per la meccanizzazione. All’atto della firma il
direttore Emaia Angelo Fraschilla, al primo debutto ufficiale, e il direttore Enama Sandro Liberatori.

L’ufficializzazione dell’intesa è avvenuta alla presenza del presidente Emaia Salvatore Di Falco, del sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia, di Silvio Balloni e
Giampaolo Schillaci della Facoltà di Agraria di Catania, che ha fatto da train d’union tra l’ente nazionale e l’azienda per la realizzazione dell’accordo.

Il partenariato con Enama contribuisce a rafforzare la valenza di servizio che la specialista Agrem riesce ad assicurare al territorio di riferimento. L’accordo con Enama è
infatti strategico.

Enama rappresenta la filiera della meccanizzazione agraria, un settore leader in Italia in termini di fatturato e di presenza nel mondo ed in Europa. “Al tavolo di Enama- spiega
il direttore Sandro Liberatori- siede tutta la filiera, chi costruisce, chi vende e chi utilizza il prodotto. I nostri soci sono le associazioni di categoria Cia, Coldiretti. Unima,
Unacoma, Unacma, e membri di diritto il Ministero delle Politiche Agricole, La conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome e il Cra- Isma.

Quando il tavolo di Enama si è riunito per decidere l’accordo con Emaia, c’è stato un assenso immediato. La provincia di Ragusa è considerata
un’area geografica di grande rilevanza per il comparto agricolo e siamo infatti convinti che i benefit saranno reciproci. La nostra mission è diffondere la cultura della
certificazione, dell’innovazione e del corretto uso dei mezzi meccanici per un’agricoltura sicura per gli operatori, l’ambiente e le produzioni agrarie”.

Il partenariato sostanza la presenza di Enama all’interno di Agrem in programma dal 26 al 30 marzo con la realizzazione di una serie di iniziative: giornate di divulgazione e
conoscenza, esperienze pratiche e test di guida sicura.

In prospettiva anche per la contemporaneità della presenza di Enama, partner di Emaia, anche al Primo Salone dell’Agricoltura di Torino ed AgriUmbria, la possibilità
di una “comunicazione” di raccordo delle tre aree geografiche di riferimento, Nord, Centro e Sud.

“Stiamo vagliando la possibilità di un interscambio di comunicazione- dice Liberatori- e di un contatto sinergico attraverso i tre eventi fieristici del mondo agricolo
nazionale”.

Nel corso del protocollo il presidente della Fiera Emaia ha anticipato le altre mosse di Agrem. “Con la regione e con la stessa Enama ci stiamo attivando per lavorare in sinergia
con l’Ice per riuscire ad incassare la presenza di buyers internazionali altamente qualificati. Questo è un altro tassello di Agrem, un altro obiettivo per lo staff
Emaia”.

“Il partenariato con Enama- ha sottolineato il sindaco di Giuseppe Nicosia- è sul solco di una corretta visione gestionale dell’azienda che prosegue la sua azione di
innovazione e di crescita in piena coerenza con quanto già realizzato nelle trascorse amministrazioni. Siamo certi che il neo direttore appena insediato saprà fare tesoro
del patrimonio di Emaia, delle pregressa esperienza e dei risultati incassati e raggiunti dalla direzione di Michele Guzzardi” .

 

Leggi Anche
Scrivi un commento