Eliminare una proteina del cervello per cancellare i ricordi sgradevoli

Eliminare una proteina del cervello per cancellare i ricordi sgradevoli

Eliminare una proteina del cervello legata a memorie spiacevoli od eventi dolorosi. In questo modo, si cancelleranno permanente i ricordi più negativi, aiutando così il
proprietario.

Questa la proposta di una ricerca della John Hopkins University (USA), diretto dal professor dal Richard Huganir e pubblicata su “Science Express”.

Il gruppo del professor Huganir ha lavorato con topi da laboratorio, concentrando l’attenzione sull’amigdala, regione del cervello responsabile (sia per i roditori che per gli umani) del
condizionamento alla paura.

Gli scienziati hanno spaventato gli animali sottoponendoli improvvisamente ad un suono forte e sgradevole. Essi hanno così rilevato come alcune cellule dell’amigdala mostrassero un
innalzamento di corrente e, nello stesso momento, l’organo fosse interessato da un aumento dei livelli di una particolare proteina. Tale crescita ha raggiunto un picco a 24 ore ed e’ scomparso
48 ore dopo.

Inoltre, le proteine in questione sono notevolmente instabili, potendo essere così rimosse dalle cellule in nervose. La squadra della John Hopkins ha condotto tale operazione:
successivamente i topi non erano più in grado di richiamare la paura legata al rumore sgradevole.

Allora, ipotizzano gli studiosi, tale trucco chimico, può essere decisivo per dare il colpo di grazia a ricordi nocivi.

Spiega il professor Huganir: “Quando si verifica un evento traumatico si crea un ricordo terribile che può durare una vita e ha un effetto debilitante sulla vita di una persona. La
nostra scoperta descrive i meccanismi molecolari e cellulari coinvolti nel processo e solleva la possibilità di manipolarli con i farmaci per migliorare la terapia comportamentale per
condizioni come il disordine da stress post-traumatico”.

In conclusione, “Può sembrare fantascienza la capacita’ di cancellare selettivamente i ricordi. Ma questo un giorno potrebbe essere applicabile per il trattamento di debilitanti ricordi
paurosi nelle persone, come la sindrome da stress post-traumatico connessa con la guerra, gli stupri o altri eventi traumatici”

FONTE: Roger L. Clem and Richard L. Huganir, “Calcium-Permeable AMPA Receptor Dynamics Mediate Fear Memory Erasure”, Science Express, Published online October 28 2010;
10.1126/science.1195298 (Reports)

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento