Elena Conti, jazz interview.

Elena Conti, jazz interview.

1) La banda del vino sfugge…
2) La liberazione è nei vini di Elena Conti…
3) Ma questa è una dark interview..?
4) Ariete, ma mi sveglio presto perchè mi aiuta ad essere frizzante…
5) Donne e vino, sempre sopra il tavolino…
6) Il cannolo non è un piacere.. è solo un cantiere..
7) Con le nostre vigne mi sento in armonia…
8) Jonny Deep, il gnocco fritto della Deborah ed il lambrusco.. vorrei farmeli tutti e tre… nell’ordine…
9) Sul Bricco non mi esprimo…
10) A casa beviamo varie annate di Boca…
11) Due donne, coperte solo da un lenzuolo…
11/A : Cosa hanno fatto? Scoperto nuovi orizzonti e fatto nuove esperienze…
11/B : Cosa hanno bevuto..? Prima: acqua minerale gasata; durante: Vino Nobile di Susy Crociani; alla fine: Conti EliXir…  
Elena Conti è responsabile produzione della Castello Conti di Maggiora ( NO ) 
info@castelloconti.it    
Jazz interview redatta durante il brano ” Cry me a river” di Dinah Washington

Leggi Anche
Scrivi un commento