Effetto yo-yo, sotto accusa la proteina ACE

Effetto yo-yo, sotto accusa la proteina ACE

Una donna segue con attenzione una dieta, venendo ricompensata da un calo di peso. Poi, dopo un periodo di pausa (comunque ad alimentazione controllata) la bilancia riprende a salire, come ed
anche più di prima. Quello appena descritto è l’effetto yo-yo, fenomeno in cui cali di peso vengono seguiti da aumenti consistente, nonostante il soggetto limiti il proprio
mangiare.

Dietro il meccanismo potrebbe esserci la proteina ACE (Enzima di Conversione dell’Angiotensina) in grado d’influenzare la crescita o la decrescita dei chili di troppo.

E’ l’ipotesi avanzata da una ricerca dell’Università di Maastricht (sezione Dipartimento di Biologia Umana), diretta dal dottor Edwin Mariman e pubblicata su ” PLoS ONE”.

La squadra di Maastricht ha lavorato con 100 volontarie, donne con un’età dai 20 ai 45 anni.

Le signore hanno seguito una dieta dimagrante, mentre gli scienziati le sottoponevano ad alcuni test. Mettendo assieme i risultati della dieta con le informazioni dei test è emerso come
le volontarie che ingrassavano più velocemente presentavano livelli superiori della proteina Enzima di Conversione dell’Angiotensina (ACE).

Attualmente, gli esperti sono molto cauti, con il dottor Mariman che si spinge ad affermare come “Non abbiamo ancora una spiegazione per i risultati”. Tuttavia, alcuni degli universitari
ritengono che, sfruttando le informazioni ottenute, si potrebbe individuare un test che sfrutti i livelli di ACE per quantificare il rischio di metter su peso dopo la dieta.

FONTE: Wang P, Holst C, Andersen MR, Astrup A, Bouwman FG, et al. (2011) Blood Profile of Proteins and Steroid Hormones Predicts Weight Change after Weight Loss with Interactions of
Dietary Protein Level and Glycemic Index. PLoS ONE 6(2): e16773. doi:10.1371/journal.pone.0016773

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento