Edilizia sanitaria, Burzi (FI): «Bresso e Turco fanno solo propaganda»

Torino – Una firma che ha un sapore troppo smaccato di propaganda: così Angelo Burzi, capogruppo di Forza Italia in Regione, giudica l’accordo di programma siglato oggi fra
Regione e ministero della Salute per l’edilizia sanitaria.

«Tra un appuntamento elettorale e l’altro – dice Burzi – Turco e Bresso firmano un accordo di programma già da lungo annunciato. E lo firmano a quindici giorni dal voto,
nell’inutile tentativo di recuperare qualche consenso in una Regione dove il centrodestra si appresta a bissare il successo elettorale del 2006, sconfiggendo il Pd e la sinistra Arcobaleno. Ma
guarda che coincidenza: a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca!».

Burzi sottolinea come gli accordi di programma «strombazzati da Bresso riguardo all’edilizia sanitaria siano un oggetto misterioso, anche per il vezzo della presidente di anticipare la
comunicazione agli atti di governo. Ma questa politica degli annunci, esasperata al massimo livello, rende non credibile ogni ulteriore promessa. Nel giugno 2007, cioè nove mesi fa,
Bresso annunciò un’intesa, da perfezionare prima delle ferie estive, perché avrebbe portato 486 milioni di euro dal ministero, per investimenti in sanità, tra cui la
Città della Salute. Ma le cifre dell’intesa attuale sono in pratica dimezzate: che fine hanno fatto le altre risorse? E che fine ha fatto la nuova cittadella sanitaria su cui si sono
spesi fiumi d’inchiostro? Allo stato attuale non esiste nessun cronoprogramma per la realizzazione di quest’opera, né un piano finanziario credibile».

Leggi Anche
Scrivi un commento