Donare il sangue per combattere il diabete

Donare il sangue per combattere il diabete

Nuovi mezzi per la lotta al diabete.

Una ricerca del Centro di Investigazione della Obesità’ e della Nutrizione (CIBERobn) di Santiago di Compostela afferma come donare sangue sia utile strumento per prevenire il diabete di
tipo 2.

Tale versione della malattia, detta diabete mellito di tipo due, è quella più comune tra le persone con problemi di obesità e legate ad uno stile di vita troppo sedentaria.

Durante le loro ricerche, gli studiosi spagnoli hanno lavorato con 30 pazienti di almeno 50 anni affetti da diabete di tipo 2 nel centro di Endocrinologia ‘Joseph Trueta’ di Girona, vicino
Barcellona.

A meta’ di loro e’ stato consentito di donare sangue tre volte in sei settimane (una donazione ogni 15 giorni).

Sui risultati, ecco il commento del dottor Jose’ Manuel Fernandez-Real, coordinatore del lavoro: “Questi pazienti hanno migliorato sensibilmente il controllo metabolico, la resistenza
all’insulina e la funzione vascolare mantenendo lo stesso trattamento medico. Il nostro organismo sa come assorbire il ferro, ma non come espellerlo. Esistono trattamenti, ma non sono del tutto
innocui. Mentre donare sangue, oltre ad aiutare gli altri, può’ costituire un modo efficace per espellere ferro, cosa che riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2”.

In altre parole, un salasso controllato aiuta sia i diabetici che gli individui sani.

Tale operazione,infatti,  riducendo i livelli di ferro nel’ organismo, diminuisce le possibilità di ossidazione dei tessuti.

Ciò si traduce in un miglioramento dei sintomi (per i malati) ed una minore probabilità di sviluppare la malattia (per gli individui sani).

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento