Diabete, un aiuto arriva dalle mandorle

Diabete, un aiuto arriva dalle mandorle

Il consumo di mandorle può aiutare i soggetti colpiti da diabete di tipo 2. Tali alimenti sono capaci di provocare cambiamenti metabolici positivi, riducendo in particolare la frequenza
di varie malattie cardiovascolari.

Questo il messaggio di una ricerca (in corso) dell’Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersey e della Loma Linda University’s School of Public Health, diretta dalla dottoressa
Michelle Wen.

Gli studiosi hanno selezionato alcuni volontari, soggetti in condizione di prediabete. Essi sono stati divisi in due gruppi: il primo ha aggiunto mandorle alla dieta-base, riducendo però
la quantità di calorie legata ai carboidrati, il secondo no. Entrambi i gruppi hanno sono stati spinti al consumo di carboidrati.

Dopo 16 settimane di esperimento, gli scienziati hanno concluso che le mandorle avessero portato diversi benefici. In particolare, l’alimento aveva provocato una migliore sensibilità
all’insulina e ridotto i livelli di colesterolo LDL, rendendo i soggetti più resistenti alle malattie cardiovascolari.

Secondo la dottoressa Wien, la ricerca in atto è una delle tante che dimostra come il corretto mangiare possa sia prevenire che gestire diverse malattie croniche. Più
specificamente, “E’ promettente per le persone con fattori di rischio per le malattie croniche, come diabete di tipo 2 e patologie cardiovascolari, che cambiamenti nella dieta possano aiutare a
migliorare i fattori che giocano un ruolo potenziale nello sviluppo della malattia”.

Il lavoro non è comunque finito: “Sarebbe utile condurre studi di alimentazione strettamente controllati e studi metabolici post-prandiali che caratterizzano il controllo della
quantità di carboidrati per confermare i risultati di questo studio”.

FONTE: “Almonds may help reduce risk of type 2 diabetes”, ANI, 17/12/2010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento