Danni all'agricoltuta campana

«Era forse inevitabile che la situazione creatasi in Campania si riflettesse sull’immagine dei prodotti agricoli del territorio e ne influenzasse negativamente l’acquisto, come è
già accaduto in occasione dell’aviaria, il rischio è che si diffonda un allarme ingiustificato, ben oltre la portata del problema, mortificando l’impegno a favore della
qualità e della sicurezza del cibo da parte degli operatori di una intera regione».

Così il Sottosegretario alle politiche agricole, alimentari e forestali Guido Tampieri, interviene in merito ai danni all’agricoltura campana. «Preoccuparsi, segnalare il disagio,
denunciare le responsabilità, chiedere interventi di mitigazione dei danni – dice – è giusto. Diffondere dati approssimativi, drammatizzare le cose è una pezza peggiore del
buco, perché fa tendenza, dilata a dismisura la sensazione di pericolo e alimenta la diffidenza di chi, lontano da quei luoghi, non possiede la reale misura del rischio».

Tampieri non ha dubbi: «La crisi dei rifiuti – spiega il Sottosegretario – , come tutti vedono, è nelle grandi aree urbane, ed è crisi di ritiro di rifiuti ordinari, non
tossici, per la impossibilità di stoccarli e distruggerli. La produzione agricola della Campania non è direttamente interessata dagli eventi di questi giorni dalla mozzarella agli
ortaggi, e men che meno, gli agriturismi. I prodotti alimentari della regione – sottolinea – vengono assoggettati a tutti i controlli di legge, come nel resto del Paese».
Infine una considerazione: «Quando l’incendio comunicativo è appiccato ogni soffio di vento lo diffonde. Già sono tanti quelli che tifano per i rifiuti – aggiunge il
Sottosegretario – , e sono, in genere, coloro che si sono opposti alla realizzazione di ogni discarica e di ogni inceneritore. E’ bene che chi ha a cuore gli interessi degli agricoltori –
conclude Tampieri – compia ogni sforzo per circoscriverlo contribuendo a dare agli acquirenti di prodotti della Campania la reale, rassicurante, misura delle cose».

Leggi Anche
Scrivi un commento