Dalle alghe un aiuto per i problemi di cuore

Dalle alghe un aiuto per i problemi di cuore

Le alghe del ceppo IKG-1 (un alga mutante d’acqua dolce) possono aiutare cuore ed arterie, contrastando problemi come pressione alta e colesterolo.

Questa la tesi di una ricerca della Ben-Gurion University di Negev (Israele), diretta dal professor Zvi HaCohen.

Il team di HaCoen spiega come le alghe IKG-1 abbiano il pregio di produrre grandi quantità di DGLA (acido diomogammalinolenico): fino al 15% del loro peso.

Il DGLA ha proprietà antinfiammatorie, facendo parte degli acidi grassi essenziali noti come omega-6 o PUFA. Però, fanno notare i ricercatori, in natura il DGLA appare solo come
prodotto intermedio nella biosintesi di altri composti e non in concentrazioni adeguati.

Allora, concludono gli scienziati, bisogna intensificare gli studi sulle poche fonti accettabili (come l’alga in questione), in quanto possono essere usate come mezzi naturali per prevenire le
malattie cardiovascolari.

Fonte: “Ben-Gurion U researchers isolate microalgal strain that could reduce cholesterol”, American Associates, Ben-Gurion University of the Negev

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento