Da oggi si vendemmia in Champagne

Da oggi si vendemmia in Champagne

Si apre ufficialmente oggi la vendemmia in Champagne, con una decina di giorni d’anticipo sulla vendemmia 2008. Se quest’anno le vendite delle bollicine di Francia segnano il passo, la natura
si sta invece rivelando benigna: giornate soleggiate, seguite da notti fresche e con poca pioggia, fanno prevedere un’ottima annata 2009 per Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier. Di
più: l’acidità elevata e lo stato sanitario molto buono delle uve lasciano sperare in una vendemmia da millesimare, dichiara soddisfatto Dominique Moncomble, direttore dei servizi
tecnici del Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne (CIVC).

Se la qualità è di alto livello, la quantità va tenuta sotto controllo. Produttori e commercianti in Champagne si sono infatti accordati per ridurre sensibilmente le rese
autorizzate. Queste ultime passano nel 2009 a 9700 chilogrammi per ettaro, un 30% in meno rispetto alla vendemmia 2008: tale cifra comprende inoltre una riserva supplementare e bloccata di 1700
chilogrammi per ettaro, il che porta a una quantità “utilizzabile” di 8000 chilogrammi per ettaro. Ciò dovrebbe consentire di adeguare gli stock alle vendite ridotte della fine
dell’anno scorso e dell’inizio di quest’anno, tamponando nel contempo le pressioni al ribasso sui prezzi.

Leggi Anche
Scrivi un commento