Statti: vendemmia 2009 nella qualità la nostra forza

Statti: vendemmia 2009 nella qualità la nostra forza

“Il nostro territorio – sottolineano i fratelli Antonio e Alberto Statti – si caratterizza per un’alta vocazione alla viticoltura di qualità, come dimostra anche questa vendemmia,
particolarmente favorevole per le varietà a bacca bianca. In azienda, proprio a fronte dell’incoraggiante andamento vendemmiale, ci auguriamo quindi che l’amministrazione comunale si
convinca ad abbandonare definitivamente il progetto discarica di località Stretto in piena area DOC LAMEZIA. Esso infatti infliggerebbe un duro colpo all’immagine dell’intera regione. Da
parte nostra saremo sempre pronti, come abbiamo fatto finora, a difendere questo patrimonio agroalimentare che ci viene riconosciuto anche all’estero come una delle eccellenze regionali.”

La Calabria ha bisogno di aziende giovani e appassionate come quella condotta dai fratelli Statti che, con la propria qualità, sta facendo conoscere la regione negli Stati Uniti attraverso
numerosi premi della critica. Anche la vendemmia 2009 si presenta sotto buoni auspici.

“Stiamo riscontrando un andamento simile a quello registrato lo scorso anno e abbiamo iniziato la vendemmia esattamente nello stesso giorno – spiega Vincenzo Bambina, enologo dell’azienda.
Rispetto al 2008, però, le viti sono più sviluppate e la maturazione è avvenuta in modo regolare. Una premessa che ci fa pensare ad un’annata promettente in termini di
produzione qualitativa, specie per i bianchi.”

La raccolta è iniziata dalla varietà Chardonnay, proseguirà con il Greco quindi, verso la metà del mese, sarà la volta delle varietà a bacca rossa.

E proprio il Greco, vino che già lo scorso anno aveva ottenuto ottimi punteggi su International Wine Cellar, la guida del critico americano Stephen Tanzer, pare darà le maggiori
soddisfazioni quest’anno.

E se la natura ha fatto molto, per preservare il corredo aromatico delle uve, l’azienda adotterà il metodo della vendemmia meccanica che permette di raccogliere nelle prime ore del
mattino, quando la temperatura è più fresca.

La mentalità aperta dei fratelli Antonio ed Alberto Statti, alla guida dell’azienda da dieci anni, ha infatti permesso di introdurre in vigneto e in cantina nuove tecnologie
all’avanguardia, capaci di portare la regione in vetta alle classifiche internazionali.

Leggi Anche
Scrivi un commento