Crisi Economica: Legacoop è per la costituzione di un Confidi nazionale cooperativo unitario

Roma – La crisi finanziaria che ha sconvolto i mercati internazionali sta creando problemi di disponibilità di credito alle imprese e perciò Legacoop intende
procedere verso la costituzione di un Confidi nazionale cooperativo unitario. Lo ha detto il presidente di Legacoop, Giuliano Poletti, in occasione dell’assemblea nazionale dei delegati
di Legacoop agroalimentare. Poletti ha anche aggiunto che, in vista di questo obiettivo, la prossima settimana incontrerà i rappresentanti dell’Abi.

 “Le ripercussioni della crisi finanziaria pongono, poi, un problema di legalità – ha proseguito Poletti- c’é il rischio concreto che, di fronte alle
difficoltà, qualche impresa sia tentata di non rispettare le regole. E’ un rischio che occorre assolutamente combattere contrastando il lavoro nero e irregolare, e, inoltre, le
cooperative spurie”.

Il presidente di Legacoop ha poi notato come servano politiche di sostegno per far ripartire i consumi e ribadito che una detassazione della tredicesima “potrebbe dare un po’ di respiro
ai consumi”. Poletti si è poi soffermato sul tema dei rapporti all’interno delle organizzazioni del mondo agricolo:”non siamo d’accordo – ha sottolineato – col giudizio
ingiustamente liquidatorio e lesivo che la Coldiretti ha espresso nei confronti delle cooperative, è un giudizio oltretutto dannoso per le prospettive future”. Poletti si
è infine mostrato critico sull’iniziativa dei farmers market per risolvere il problema caro-prezzi:”ha un carattere molto circoscritto, la vera soluzione è in un mercato
veramente competitivo, aperto e libero per tutti”.

Ansa.it per Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento