Contributi previdenziali per i medici nel 2008. Procedura per il pagamento. Deducibilità

D: Sapete dirmi quale è la contribuzione Enpam per i medici nel 2008, come si pagano e da chi sono riscossi ed in quante rate? Tali contributi sono deducibili dal reddito IRPEF?

R: Gli importi contributivi per l’anno 2008 dovuti dai medici come quota A al fondo di previdenza generale gestito dall’ENPAM (i contributi sono riscossi da Equitalia Esatri S.p.A.) sono i
seguenti:

– fino ai 30 anni di età: 178,86 euro;
– dal compimento dei 30 ai 35 anni di età: 347,19 euro;
– dal compimento dei 35 fino ai 40 anni di età: 651,52 euro,
– dal compimento dei 40 fino ai 65 anni di età: 1.203,24 euro

Inoltre i medici sono tenuti a pagare il contributo di maternità di 30 euro.
Tale contribuzione si può pagare anche tramite le ricevitorie Sisal, fermo restando che si può sempre pagare tramite domiciliazione bancaria (procedura RID). Le richieste di
domiciliazione devono pervenire entro il 31 maggio 2008 per essere valide nel 2009. In caso contrario saranno valide nel 2010: il richiedente la domiciliazione nei tempi indicati non deve
pagare la prima rata in scadenza al 30 aprile.

Tutti i contributi indicati sono deducibili dal reddito soggetto a IRPEF.
Tali contributi si pagano in quattro rate pagano con gli appositi bollettini RAV o con carta di credito, oppure tramite gli sportelli bancomat di Intesa San Paolo, Internet Banking di Intesa
San Paolo, Banca Mediolanum, Iw Banck, Banca Sara, entro 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre, 30 novembre. Si può anche pagare in unica soluzione entro il 30 aprile.

Leggi Anche
Scrivi un commento