Contrastare sovrappeso, obesità e altre patologie con Zinco, Nichel e Cobalto

Contrastare sovrappeso, obesità e altre patologie con Zinco, Nichel e Cobalto

Sovrappeso e obesità sono certamente tra i problemi più diffusi nei Paesi industrializzati: in Italia un adulto su 10 è obeso e l’incremento annuo dell’8% conferma il rapido trend e la dilagante diffusione del problema.

I possibili fattori di rischio legati all’obesità sono molteplici, primi tra tutti diabete, malattie cardiovascolari, osteoporosi; ma anche il “semplice” sovrappeso porta con sé un corollario di disturbi più o meno seri.

Eppure, molti preferiscono ignorare sintomi e fastidi fino a quando, con l’arrivo dell’estate e la prospettiva di una vacanza al mare ormai alle porte, si accorgono di non essere in forma e tentano in extremis di rimediare alla situazione. Nella maggior parte dei casi, ci si affida a rimedi last minute che, oltre a essere di dubbia efficacia, rischiano di risultare addirittura dannosi per la salute: è il caso delle innumerevoli diete improvvisate o di prodotti che promettono risultati assolutamente non realistici da ottenere in breve tempo e in maniera innaturale. Dire addio ai chili di troppo e presentarsi preparati alla “prova costume”, tuttavia, non è impossibile: occorre affidarsi a specialisti e seguire consigli mirati e terapie personalizzate, avvalendosi di elementi naturali e ben tollerati dall’organismo.

Per saperne di più sull’Oligoterapia e su come i suoi principi possono rivelarsi utili per contrastare disturbi quali il sovrappeso e l’obesità, incontriamo la dottoressa Caterina Origlia, medico specialista in Medicina Interna e in Terapia Olistica.

Buongiorno dottoressa, oggi desideriamo parlare ai nostri lettori di Oligoterapia: ci potrebbe spiegare come può aiutare l’organismo, soprattutto in vista dell’estate, a mantenere l’equilibrio e a combattere la sindrome metabolica?

L’oligoterapia è un sistema di prevenzione e cura, che utilizza minerali in dosi diluite, non dinamizzate; gli oligoelementi sono elementi minerali naturali già presenti nell’organismo, anche nella struttura dei metalloenzimi: lo scopo è proprio quello di riattivare i metalloenzimi dove questi sono presenti. E’ una terapia ancora poco conosciuta ma molto efficace e valida -dettaglio non trascurabile- davvero per tutti perché non ha controidicazioni. E’ un vero peccato che se ne parli ancora relativamente poco, dal momento che dovrebbe essere la prima terapia da intraprendere: se l’enzima è bloccato, l’organismo non funziona bene e nessuna cura può rivelarsi davvero efficace. Basta davvero poco per “sbloccare” l’organismo con una terapia semplice e personalizzata, risvegliando il metabolismo e consentendo quindi al corpo di rimettersi in forma più facilmente.

L’Oligoterapia può essere efficace anche in caso di sovrappeso o addirittura di obesità?

Sicuramente, perché attiva tutti i sistemi enzimatici. In particolare, riduce l’eventuale resistenza cellulare all’insulina e la sua iperproduzione: l’insulina rappresenta l’ormone responsabile della sintesi dei trigliceridi nel tessuto adiposo e quindi una delle cause principali del sovrappeso. Non va poi trascurato anche il ruolo preventivo che l’Oligoterapia può avere: può infatti giocare un ruolo fondamentale anche nel consentire le funzioni adeguate dei metalloenzimi (quindi tutte le funzioni dell’organismo a livello biochimico) garantendo il costante buon funzionamento.

Questo per quanto riguarda l’Oligoterapia in generale: vediamo invece come agisce esattamente il composto Zinco Nichel Cobalto per queste problematiche.

A livello curativo, tutti i trattamenti oligoterapici attivano vie enzimatiche che si sono “disattivate” per svariati motivi (per un’interferenza con farmaci, a causa di additivi alimentari, etc): nel caso specifico del complesso Zinco Nichel Cobalto, si assiste a un risveglio del metabolismo cellulare, soprattutto grazie allo Zinco. Si ottiene, in tempi anche piuttosto rapidi, una migliore risposta generale all’attività insulinica grazie a Zinco e Nichel. Il Cobalto, invece, dimostra una particolare efficacia nell’attivazione del microcircolo: questo rende l’elemento, soprattutto abbinato a Zinco e Nichel, prezioso per contrastare la cellulite (grande nemica delle donne, soprattutto in vista della temuta prova-bikini), il diabete e tutte le patologie vascolari di varia entità. Naturalmente, soprattutto nel caso di patologie più “serie” e di condizioni più gravi, all’oligoterapia va abbinato un trattamento studiato ad hoc, ma una “preparazione del terreno” grazie agli oligoelementi si dimostra sempre efficace. Naturalmente, accanto alla cura oligoterapica occorre intraprendere anche uno stile di vita sano, privo di tutti i possibili agenti “bloccanti” (antinfiammatori, agenti inquinanti, etc..).

Il complesso Zinco Nichel Cobalto è efficace anche in caso di lieve sovrappeso?

Certamente, per le stesse modalità per cui viene suggerito nei casi di obesità. In questo caso, anzi, i risultati potrebbero presentarsi ancor più rapidamente, anche se molto dipende dalla risposta individuale alla terapia.

Per una terapia di mantenimento, una volta raggiunto l’obiettivo, cosa suggerirebbe a un suo paziente?

Ad ogni paziente suggerisco di non “vivere di rendita”, accontentandosi dei risultati raggiunti con una terapia mirata: è fondamentale mantenere il benessere ottenuto, grazie a piccoli accorgimenti. Sicuramente, il mio suggerimento consiste nel ripetere la terapia a cicli: per un buon mantenimento può bastare un ciclo di un mese, da ripetersi ogni 3 o 4 mesi. Niente di impegnativo, insomma: è sufficiente prestare al proprio corpo qualche attenzione in più, per mantenere sempre il metabolismo attivo e l’organismo efficiente.

Sono disponibili sul mercato dei preparati come gli Oligosol Labcatal: si tratta di soluzioni  di oligoelementi, singoli o composti (come ad esempio l’associazione Zinco – Nichel – Cobalto), dove gli elementi metallici sono presenti unicamente allo stato ionico: l’unica forma biodisponibile ed assimilabile dal nostro organismo. Gli Oligosol Labcatal sono disponibili in fiale e flaconi: la via di somministrazione più idonea per un ottimale e completo assorbimento. Gli Oligosol Labcatal sono opportunamente formulati in dosi ponderali per poter attivare, quali cofattori, tutte le reazioni di catalisi enzimatica ad essi correlate.Gli enzimi, così attivati, sono in grado, poi di procedere autonomamente la propria attività: pertanto, molto dipende dalla condizione iniziale e dalla risposta del singolo individuo.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. marzia
    25 Maggio 2015 at 8:58 pm

    Buongiorno l’omeopata mi ha dato queste fiale tre volte la settimana per sei mesi ho preso dieci chili non so se sia la menopausa o del cortisone fatto per dolori alla schiena e stress vorrei chiedere se ho la posdibilita di perdere qualche chilo ed e’ vero che la cura omeopatica prima aggrava il problema poi lo risolve? Grazie

Scrivi un commento