Commercio Estero: Grande ascesa per l’agroalimentare Made in Italy

Commercio Estero: Grande ascesa per l’agroalimentare Made in Italy

Il primo trimestre del 2010 fa segnare un balzo in avanti per le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani: l’ortofrutta registra un aumento in valore del 10,3%, seguito dall’8,4% del
vino e dal 7,9% dell’olio.

I dati sono stati diffusi dalla Coldiretti in occasione dei dati Istat relativi al commercio estero dell’Italia nel mese di aprile, numeri che evidenziano un aumento generale dell’export di
prodotti agricoli (+16,4%) e dei prodotti alimentari (+7,6%).   

Secondo la Coldiretti, alla base di questo exploit vi sarebbe l’apprezzamento del dollaro nei confronti dell’euro, che avrebbe inciso positivamente sulle esportazioni verso gli Stati Uniti,
importante mercato di sbocco dei prodotti italiani.

A fronte di notizie positive, l’associazione agricola ha però voluto ricordare il permanere della caduta dei prezzi riconosciuti agli agricoltori (-10% a marzo su base annua), che in
più non porterebbe “alcun beneficio ai consumatori” (prezzo medio al consumo a marzo salito dello 0,1%).   

Particolarmente colpiti dal calo dei prezzi al campo gli ortaggi e legumi (-38%), la frutta fresca e secca (-21%), i cereali (-8%), i vini (-6%), i volatili domestici (-10%) e i bovini
(-4%).

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento