Come sposare i piatti del Trentino al lambrusco – venerdì 14 novembre, ristorante Cà del Rio

Come sposare i piatti del Trentino al lambrusco – venerdì 14 novembre, ristorante Cà del Rio

Immerso nel verde della campagna modenese si erge rassicurante il resort Cà del Rio, una vera e propria oasi di cucina e benessere, a Casinalbo (Mo), a pochi chilometri da Maranello patria della Ferrari.

L’affermato ristorante tipico modenese, circondato da distese di vigneti Grasparossa Biologico, mille piante di amarene, frutteti, e una storica acetaia, venerdì 14 novembre sarà la location di un anomalo gemellaggio, fra la cucina modenese e quella trentina della Val di Sole interpretata da Michele Zanella e Priska Marchetto dell’Antica Macina di Pellizzano (Tn), mentre il capitolo vini sarà dedicato a una selezione di lambruschi della Cleto Chiarli – Tenute Agricole.

Tutti i sapori di una regione dall’antica tradizione gastronomica come il Trentino, interpretati per una sera nella culla dei tortellini e bolliti, intercalati dalle bollicine di rango della cantina Chiarli. Il menu esprimerà, in un suggestivo percorso organolettico, le grandi materie prime della Val di Sole, rilette con misurata creatività da Michele Zanella, attraverso una rivisitazione del più classico degli street-food modenesi, il gnocco fritto, qui ripieno di pecorino e Parmigiano servito con petali di filetto di maiale affumicato e gocce di Balsamico; seguirà la tartare di capriolo con pere al Teroldego, i Ravioli in pasta di patate con tarassaco e pancetta, il Filetto di cervo con composta di mirtillo rosso e la Charlotte di mele con salsa vaniglia; piatti che si rispecchiano nella tradizione trentina, ma connotati in alcuni casi da ingredienti modenesi sapientemente dosati.

trentino 2Un evento che si colloca nella più ampia programmazione del ristorante Cà del Rio guidato da Monica, Francesca e Sara Piombini, un ristorante e albergo inaugurati nel 2004 dopo alcuni anni di restauro e dopo l’ampliamento degli esistenti edifici rurali primi Novecento. La sapiente riorganizzazione dell’estesa tenuta a cura del dott Ivo Piombini, oggi vanta molteplici attività agro alimentari dell’azienda agricola.

Un’inconsueto gemellaggio enogastronomico  che promette il sold-out, buona cucina, vini di qualità, e l’amabile accoglienza della famiglia Piombini che da decenni è dedita alla ristorazione tipica, con la conduzione di locali primari del territorio. Un contesto di pregio, dove recarsi per gustare un’ottima gastronomia immersi nella natura di un oasi naturalistica di grande suggestione.

 

image_regioneVenerdi 14 novembre 2014, ore 20
Ristorante Cà del Rio
Casinalbo (Mo)

“LA CUCINA DEL TRENTINO E I VINI MODENESI”
 
                           Menu
Gnocco fritto rivisitato ripieno di pecorino stagionato
servito con petali di filetto di maiale affumicato e gocce di Balsamico
 
La nostra tartare di capriolo con pere al Teroldego
Fagottino di prosciutto di cervo con insalatina di finferli e salame di cervo
 
Ravioli in pasta di patate con tarassaco e pancetta
Risotto affumicato con mele Golden e Mortandela della Val di Non
 
Sorbetto al sambuco
 
Filetto di cervo con composta di mirtillo rosso
 
Filettino di maiale in crosta di pane alle erbe aromatiche
 
Charlotte di mele con salsa vaniglia
 
Peschine dolci all’Alchermes
 
                       Carta dei vini
 “Premium” – Vecchia Modena – Lambrusco di Sorbara DOC – 2013 – Cleto Chiarli
“Vigneto Cialdini” Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC – 2013 – Cleto Chiarli
“Rosé Brut de Noir” – Spumante da uve Grasparossa – 2013 – Cleto Chiarli
“Modén Blanc” Brut – Pignoletto Spumante – 2013 – Cleto Chiarli

“Sit a Montuì” Pignoletto Colli Bolognesi Classico DOCG – 2012 –
Tenuta Santa Croce
“Al Campedi” Cabernet Sauvignon Colli Bolognesi DOC – 2012 – Tenuta Santa Croce

“Domus Aurea” Albana Romagna DOCG Passito – 2011 –
Stefano Ferrucci

Chef Michele Zanella, con Priska Marchetto
Ristorante Vecchia Macina – Pellizzano (Tn),
in collaborazione con gli chef di Cà del Rio

Rita Giani
per Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento