Trentino, due milioni di euro per la raccolta delle mele

Trentino, due milioni di euro per la raccolta delle mele

Raccolta delle mele, 2 milioni di contributi. E’ quanto stabilito da una delibera della Giunta provinciale del Trentino, che rende noto come le domande possano essere inoltrate nel periodo
15-30 luglio.

Secondo i politici, i fondri avranno due grandi destinazioni finali: i magazzini frutta, che vedranno aumentare la capacità di crioconservazione, ed i cassoni di raccolta.

Secondo l’assessore Mellarini, obiettivo dei contributi è rispondere alla presenza della malattia degli scopazzi, che ha comportato un incremento della produzione di mele e una
conseguente sofferenza nella capacità di frigoconservazione, con aumentati costi a carico dei consorzi frutta per l’affitto di celle e il trasporto della frutta.

Inoltre, continua il politico, gli interventi sono pensati per avere una cantierabilità di breve-medio termine e dovranno quantomeno recuperare (se non utilizzare ex novo) volumi
già esistenti: a livello di dimensione, l’importo minimo della spesa preventivata in ciascuna domanda è pari a 30.000 euro, l’importo massimo della spesa ammessa a contributo
è pari a 3 milioni di euro.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento