Colors & Emotions: I giovani in gara hanno dato un preciso messaggio sul bere consapevole

Colors & Emotions: I giovani in gara hanno dato un preciso messaggio sul bere consapevole

L’emozione non ha tradito gli studenti che hanno partecipato mercoledì 15 ottobre al concorso di cocktail Colors & Emotions a Venezia. Con sicurezza e tranquillità si sono
esibiti sul palco del Caffè Lavena in Piazza San Marco alla presenza del Presidente Aibes Giorgio Fadda, del fiduciario Aibes della sezione Veneto – Trentino Alto Adige Roberto Pellegrini,
dell’Assessore al Commercio del Comune di Venezia Carla Rey e dell’Assessore all’Istruzione della Provincia di Venezia Claudio Tessari. Nonché dei numerosi turisti che passando si sono
fermati ad ammirare le illustrazioni degli studenti del Nuovo Liceo Artistico di Venezia e Mestre e la preparazione dei drink ad opera dei ragazzi delle scuole alberghiere assistiti dai tutor
Aibes.

“Grazie alla disponibilità del fiduciario Aibes di Venezia Roberto Pellegrini – ha spiegato l’Assessore provinciale all’Istruzione Claudio Tessari – ci proponiamo di far conoscere agli
studenti maggiorenni degli istituti superiori un aspetto diverso de modo di bere e divertirsi oggi, e di essere barman secondo la professionalità, l’appartenenza e la conoscenza create e
fatte proprie dall’Aibes Venezia. Questa associazione infatti esiste da 60 anni ed è in grado, viste le conoscenze professionali di ogni singolo appartenente, di poter gestire in maniera
consapevole e con contenuti sia morali che sociali un problema come l’alcol, che è molto sentito soprattutto nel Veneto”.

E’ stata sottolineata anche la continuità del progetto formativo ed educativo fra scuole e Aibes.

“Gli Istituti Alberghieri – ha precisato il Presidente Aibes Giorgio Fadda – sono per noi un prezioso vivaio di giovani da avviare alla professione. In Italia abbiamo una grande tradizione di
professionalità per quanto riguarda il bere miscelato e più in generale nel mondo del turismo. Vediamo però che in altri Paesi il livello formativo sta facendo grandi passi
avanti ed è importante non perdere quello che era un nostro vantaggio competitivo. Per questo è fondamentale che non vengano tolte risorse alle scuole e non vengano penalizzati
gli insegnanti tecnici”.

“I barman Aibes – ha affermato l’Assessore al Commercio del Comune di Venezia, nonché Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Fipe Carla Rey – non sono operatori improvvisati. Non si
nasce barman, è necessaria una attenta formazione che parte proprio dalla scuola. In particolare trovo che i giovani in gara oggi possano dare un preciso messaggio sul bere consapevole:
ci si può divertire in modo diverso e responsabile. E’ un messaggio dato dai giovani per i giovani ed ha quindi una grande forza”.

L’educazione al bere consapevole è da tempo la mission di Aibes Venezia ed in particolare del Fiduciario Roberto Pellegrini che ha ideato il Circuito del Cocktail Consapevole, una serie
di eventi che si sono tenuti negli anni in numerose località, di cui Colors & Emotions è solo una tappa.

“Possiamo creare ottimi drink con una gradazione che non superi i 13° – sostiene Pellegrini -. Questo significa riportare il bere ad essere sempre e solo un piacere. I ragazzi in gara oggi
lo hanno dimostrato con ottime ricette e accompagnate dagli splendidi disegni degli studenti del Liceo Artistico. Il lavoro che abbiamo svolto insieme verrà portato al Congresso
Nazionale Aibes che si terrà in novembre a Mestre, affinché questa modalità di lavoro possa costituire un esempio di come la collaborazione fra Aibes, Istituzioni pubbliche
e scuole possa portare a dei risultati eccellenti sia dal punto di vista formativo che educativo”.

Perché il bere sia sempre e solo un piacere

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento