Pillole “afrodisiache”: Cosa contengono e quali sono i loro effetti?

Pillole “afrodisiache”: Cosa contengono e quali sono i loro effetti?

Roma – Fa scalpore la notizia della vendita di erbe in pillole, “afrodisiache”, effettuata da “vu cumpra'” nelle affollate spiagge italiane. Le erbe
“magiche” hanno sempre accompagnato la nostra fantasia. Ma le pozioni “magiche”, lo sono veramente? Certamente no, ma le piante, le erbe e le radici usate hanno un loro effetto perche’
contengono sostanze capaci di condizionare il nostro equilibrio psico-fisico.

Vediamone alcune:

Aconito: e’ un ipotensivo e rallenta il battito cardiaco. Da’ la sensazione di volare.

Banisteria: provoca l’impressione di essere dotati di facolta’ extrasensoriali.

Belladonna: produce eccitazione, deliri, disturbi visivi e auditivi.

Burundanga: genera ipnosi.

Datura: allucinogeno, crea la sensazione di onnipotenza.

Kawakava: provoca rilassamento ed euforia.

Mandragora: afrodisiaco, provoca ebbrezza.

Peganum harmala: induce euforia.

Stramonio: stessi effetti della belladonna.

Tabernanthe Iboga: provoca estasi.

Come si vede gli effetti di alcune erbe ci sono ma servono soprattutto a chi ce le vende per carpire il portafoglio del malcapitato di turno.

aduc.it
Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento