Coldiretti: piante e animali soffrono per il caldo

Il caldo intenso dopo una primavera tra le più piovose degli ultimi due secoli sta provocando un contenimento dei raccolti di grano, pomodori e frutta ma anche della produzione di
latte fino al 10 per cento per l’effetto dell’afa sulle mucche in questi giorni. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che gli effetti del clima si fanno sentire anche su piante ed
animali oltre che sulle persone.

Per le mucche – riferisce la Coldiretti – la temperatura ideale è fra i 22 e i 24 gradi, quando invece arriva l’afa e il termometro schizza verso l’alto, gli animali producono meno
latte, mangiano poco, si muovono il meno possibile, continuano a bere e aumenta il rischio di problemi sia all’apparato mammario sia alle zampe, con possibilità di ulcere e
azzoppamenti.

Mentre per le coltivazioni vegetali Рconclude la Coldiretti Рil contenimento delle produzioni ̬ dovuto a condizioni climatiche che hanno provocato il disseccamento delle piante di
pomodoro per effetto delle sviluppo di malattie ma anche per problemi agronomici dovuti agli squilibri idrici.

Leggi Anche
Scrivi un commento