Legambiente su Rapporto diritti globali 2008

«L’emergenza climatica non costituisce solo una pesante eredità per le generazioni future, ma un processo già in atto le cui conseguenze nei paesi poveri sono già una
drammatica realtà».

Con queste parole Maurizio Gubbiotti della segreteria nazionale di Legambiente è intervenuto stamattina alla presentazione del Rapporto sui Diritti Globali 2008, il dossier annuale sulla
globalizzazione e sui diritti del mondo. Tra i partecipanti erano presenti anche Guglielmo Epifani, segretario generale CGIL, Paolo Beni, presidente nazionale ARCI, Patrizio Gonnella,
presidente nazionale Antigone, Ciro Pesacane, presidente nazionale Forum Ambientalista, Sergio Segio, curatore del Rapporto, direttore di Associazione SocietàINformazione.

«Sono, già, 150 milioni le persone nel Mondo che rischiano di dover abbandonare la propria terra perchè resa invivibile dagli effetti dei mutamenti climatici – ha concluso
Maurizio Gubbiotti della segreteria nazionale – . Spetta ai singoli governi e alla comunità internazionale intervenire nel proporre modelli energetici differenti, puntando su fonti
pulite, rinnovabili, diffuse e democratiche. Solo in questo modo sarà possibile consumare meno e meglio, superando nello stesso tempo le differenze e le ingiustizie tra i popoli e le
persone».

Giunto alla sua sesta edizione, il rapporto fotografa e analizza le criticità e i punti deboli del sistema-mondo, immaginando la globalizzazione che vorremmo, centrata sui diritti umani
e sociali, attenta alla costruzione di eguaglianza, democrazia e ricchezza per tutti. Particolare attenzione viene rivolta anche all’Europa e all’Italia con un intero capitolo dedicato al
problema della sicurezza, ai risvolti di intolleranza e di «industria della paura», tema sempre più attuale e preoccupante.

L’economia, il mercato del lavoro e la precarietà, la sicurezza sul lavoro, il welfare, l’immigrazione, le guerre, l’ambiente e i diritti umani sono tanti i temi affrontati con
sistematicità in un volume unico a livello internazionale, strumento fondamentale di informazione e formazione per quanti operano nella scuola, nei media, nella politica, nelle
amministrazioni pubbliche, nel mondo del lavoro, nelle professioni sociali, nelle associazioni.

Il Rapporto, contiene una prefazione di Guglielmo Epifani, l’introduzione di Sergio Segio, interventi di Paola Agnello Modica, Lucio Babolin, Paolo Beni, Carla Cantone, Walter Cerfeda, Franco
Chittolina, Luigi Ciotti, Vittorio Cogliati Dezza, Luca De Fraia, Marco De Ponte, Sandro Del Fattore, Raffaele Del Giudice, Patrizio Gonnella, Maurizio Gubbiotti, Eric Gutierrez, Mauro
Guzzonato, Collins Magalasi, Marigia Maulucci, Raffaele Minelli, Filippo Miraglia, Nicola Nicolosi, Maso Notarianni, Mauro Palma, Ciro Pesacane, Nicoletta Rocchi, Ramesh Singh, Lorenzo Trucco,
Lucia Venturi, Everjoice J. Win, Grazia Zuffa.

Leggi Anche
Scrivi un commento