Coldiretti, nel 2013 calano ancora i consumi: meno carne, più pasta

Coldiretti, nel 2013 calano ancora i consumi: meno carne, più pasta

Il 2013 inizia come si è concluso l’anno precedente, con gli italiani che tagliano la spesa e riducono l’alimentazione.

Queste le proiezioni Coldiretti, basate su dati Ismea-Gfk-Eurisko.

La visione generale è e rimane negativa: il 61% ha ridotto per necessità la spesa, con un 6% che non riesce ad arrivare a fine mese. Aumentano quelli che si arrangiano: il 62% si
basa sulle offerte speciali dei supermercati, il 49% salta da un negozio all’altro per cercare il prezzo più conveniente.

Altri (40%) puntano sui prodotti locali, magari frutta e verdura di stagione (50%): ecco allora il successo di Campagna Amica, +23% di acquisti rispetto all’anno scorso.

Non sorpende come sia cambiata la borsa-tipo: si riducono carne (-0,4%) e pesce fresco (-3,4%) ma aumentano pasta (+1,1%) e uova (+0,4%). Tuttavia,

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento