Coldiretti: «300 mila al rientro da agriturismo»

E’ positivo per l’agriturismo il bilancio del ponte del primo maggio con oltre trecentomila italiani che hanno scelto di trascorrere una vacanza in campagna alla «ricerca» di cibo e
natura a conferma del trend positivo del turismo ambientale ed enogastronomico.

E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che per gli operatori si tratta di una buona prospettive si tratta di una buona premessa in vista dell’estate.

Un successo – sottolinea la Coldiretti – dovuto anche al processo di qualificazione che ha portato ad un aumento dell’offerta di servizi alternativi: dal percorso di trekking alla visita ai
luoghi sacri e di culto, dalle passeggiate a cavallo fino ai corsi di cucina e alle fattorie didattiche per i più piccoli.

La vacanza in agriturismo – conclude la Coldiretti – ha superato nel 2007 per la prima volta il miliardo di euro di giro d’affari ottenuto grazie all’attività di oltre 18mila aziende
agricole delle quali quasi la metà offre servizi di ristorazione e che dispongono di 180mila posti letto.

Leggi Anche
Scrivi un commento