Circa 9 milioni di euro per il Tevere

Perugia – Il Tevere sempre più al centro delle politiche ambientali e di sviluppo compatibile della Regione Umbria. Ammonta a 8 milioni e 700 mila euro la somma che la
Regione ha trasferito alla Provincia di Perugia, con lo scopo di realizzare vari interventi tra i quali anche il ripristino dei danni alluvionali del 2005 lungo il tratto del Fiume Tevere nei
Comuni di San Giustino, Città di Castello, Umbertide, Perugia, Deruta, Torgiano e Todi.

La cifra rientra nei 18 milioni di euro destinati dal Ministero per l’Ambiente e dal Dipartimento di Protezione civile alla Regione Umbria per interventi necessari e urgenti finalizzati a
superare le criticità determinate dagli eventi alluvionali del novembre 2005.

L’occasione di intervenire in maniera così diffusa sull’asta principale del Fiume Tevere – ha precisato l’assessorato regionale all’Ambiente – consente, attraverso la creazione delle
piste di servizio che verranno realizzate lungo le sponde del Fiume per l’esecuzione dei lavori, di aumentare la fruibilità del territorio da parte dei cittadini che potranno utilizzare
le piste come percorsi pedonali e ciclabili. A proposito è stata attivata una sinergia tra Regione, Provincia e Comuni, per permettere anche l’allestimento sulle piste di percorsi di
fruizione destinati anche alle attività ciclo pedonali.

L’intervento rientra nell’impegno generale della Regione per la tutela delle acque lacustri e fluviali la cui valorizzazione rappresenta un ulteriore elemento di attrattività per
l’Umbria. Tutte le opere di messa in sicurezza dal rischio idraulico dovranno essere coniugate con altri progetti di valorizzazione delle risorse dello spazio fluviale, con l’obiettivo di
creare valori aggiunti utili anche ai fini dello sviluppo economico e sociale dei territori attraversati dal fiume. Nell’ambito del ‘Disegno strategico territoriale’ – ha riferito l’assessorato
all’ambiente – il Tevere si presta a diventare uno dei progetti cardine per il futuro dell’Umbria perchè rappresenta un patrimonio identitario di grande rilevanza ambientale
paesaggistica, storica e culturale.

Leggi Anche
Scrivi un commento