Cina. Il mistero delle uova che rimbalzano

Cina. Il mistero delle uova che rimbalzano

La Cina non è nuova a notizie di problemi alimentari. Tuttavia, l’ultimo caso sembra unico nel suo genere.

I media locali parlano di uova di gomma e ne descrivono storia e problemi. Tutto inizia dal racconto di uova sode che rimbalzano (da qui il nome), in alcuni casi con salti di 20
centimetri. Ad oggi, le segnalazioni arrivano da tutto il Paese ma sembrano concentrate nella provincia di Shangai.

Se l’esistenza delle uova di gomma è accertata, l’origine è avvolta nel mistero. Le ipotesi si dividono in due gruppi: l’origine naturale l’origine artificiale.

Secondo il primo gruppo, colpevole potrebbe essere il gelo. A spiegare il professor Ma Zhiying dello Shanghai Food Research Institute. Secondo il professore, se le uovo vengono
conservate a “Temperature inferiori ai -10° Celsius per più di 30 ore”.

L’ipotesi artificiale riguarda il gossipolo. La proteina è presente naturalmente nei semi di cotone, mangime standard per polli e galline. Tuttavia, alcuni allevatori hanno
inziato ad aumentare artificalmente le dosi dell’elemento.

Tale manipolazione spiegherebbe il fenomeno pallina di ping pong, causato delle grandi quantità di  gossipolo che si legano al tuorlo. E’ potrebbe essere portatrice di gravi danni alla salute. Negli Anni 70, il gossipolo fu preso in esame da ricerche sponsorizzate dal governo, interessato alla sue potenzialità come
contraccettivo maschile. Nonostante i buoni risultati, le ricerche furono accantonate: il gossipolo danneggiava la coagulazione del sangue e riduceva la massa muscolare.

Inoltre, i sostenitori della tesi artificale possono vantare il precedente del 2000. In quell’anno, i mercati locali avevano accolto uova artificiali, cioè pesantemente
manipolate. Le successive analisi di laboratorio dimostrarono la presenza di elementi chimico-industriali: carbonato di calcio, cloruro di calcio, acido alginico.

FONTE: “Eggs that bounce like rubber hit China markets”, 10/02/012

Matteo Clerici


ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento