Chewing gum medico per trasportare i farmaci

Chewing gum medico per trasportare i farmaci

Trasformare i farmaci ordinari in gomma da masticare, per permettere un rilascio dei principi attivi nel flusso sanguigno più veloce ed efficace.

Questo è l’obiettivo di uno studio dell’University of California, diretto dal professor Tejal Desai e che ha in programma di mostrare i primi risultati al prossimo incontro dell’American
Institute of Physics.

La squadra del professor Desai ha preso spunto da un problema conosciuto: la via orale è il mezzo più semplice per la somministrazione di farmaci. Purtroppo, tale strada non
è percorribile per alcune sostanze (come l’insulina) in quanto verrebbero consumate dall’apparato digerente, tramite l’acido dello stomaco e gli enzimi intestinali.

Per superare tale ostacolo, i ricercatori hanno progettato delle microscopiche capsule che proteggono il prodotto, “scortandolo” attraverso le zone difficile per farlo giungere direttamente nel
sangue.
Le capsule vengono inghiottite ed iniziano ad essere sciolte dalla saliva della bocca. Quando arrivano nell’intestino, le “spine di cui sono coperte permettono l’aggancio alla parete
dell’organo ed il rilascio graduale del farmaco.

Allo stato attuale del progetto sono state create capsule che ottimizzano la loro capacità aderente e che ottimizzano il rilascio del farmaco. Tali prodotti al momento sono sottoposti a
test di laboratorio per verificarne la sicurezza. Nel caso i risultati dovessero essere ancora positivi, farmaci come l’insulina, ormoni o anti-infiammatori potrebbero presto essere assunti per
via orale tramite il chewing gum medico.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento