Che fine fanno i cibi scaduti e avariati? …e quelli sequestrati!

Che fine fanno i cibi scaduti e avariati? …e quelli sequestrati!

Riceviamo in redazione un’email che crediamo abbiano ricevuto anche molte aziende agroalimentari italiane.

Di questi tempi, tra i rimborsi IVA che arrivano con 2 o 3 anni di ritardo e la crisi dei consumi in atto, per qualcuno potrebbe essere un’occasione allettante per avere un po’ di
liquidità e poter tirare avanti…

Questi “benefattori” olandesi sono disponibilissimi a venire a ritirare piccole o grandi partite di merce alimentare che qui in Italia non potrebbe più essere immessa nella catena di
distribuzione al consumatore. E pagano subito, come i cinesi che stanno acquistando le diverse attività commerciali, con “rotoli di banconote”…niente ricevute bancarie, niente assegni,
niente bonifici o pagherò: pochi (tanti) , maledetti (benedetti) e subito.

E’ facile gridare allo scandalo, alla truffa. Noi ci limitiamo a portare a conoscenza il fenomeno e lasciamo i giudizi a chi si sente di dire il suo parere e di “sputare” sentenze, senza
averne titolo o competenza alcuna.

E’ indubbio che la crisi ci sia e non è facile per gli imprenditori, riuscire a rispettare gli impegni di consegne e pagare i fornitori, e per i consumatori arrivare a fine
mese.

Ma se i prodotti scaduti, avariati, non in regola…vengono acquistati qui in Italia e “riciclati” e venduti in altri paesi, è facile pensare che in Italia possano esserci surgelati
anch’essi “riciclati”, provenienti da partite di stock… non proprio “salutari”.

E i controlli? Non ci risulta che ci sia un organo supremo di controllo sugli alimenti che possa operare in tutti i paesi e abbia potere di intervento.

Come è possibile stabilire la qualità di un alimento surgelato?

Quali garanzie ha il consumatore che ha il diritto sacrosanto di poter acquistare cibi che non  siano deleteri per la sua salute e quella dei suoi figli?

Non vorremmo che gli unici controlli possibili fossero quelli che il consumatore potrebbe ricevere  al Pronto Soccorso, o addirittura un referto di autopsia!

Ecco l’email che ci è pervenuta:

Inizio messaggio inoltrato:
Da: “Team xxxxS bv”  
Data: 26 aprile 2012 13:29:46 GMT+02:00
 
Oggetto: Acquistiamo con pagamento anticipato i vostri “problem stocks”

 
 
Buongiorno,
siamo xxxxx, uno dei membri di xxxxxxx. , azienda olandese che opera nel campo dei surgelati.
Da oltre vent’anni siamo presenti sui mercati di tutta Europa, ora vogliamo espanderci anche in Italia.
Acquistiamo con pagamento anticipato i vostri “problem stocks”, ovvero prodotti che per diversi motivi non potete immettere direttamente sul mercato.
 
Siamo sempre alla ricerca di:
– eccessi di magazzino
– merce danneggiata
– merce con caratteristiche non conformi
– prodotti scaduti o in via di scadenza
– prodotti con packaging non idoneo
– merce avariata / di seconda scelta.
 
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci, lasciando il vostro recapito telefonico, oppure completate il nostro form all’indirizzo
Sarete ricontattati al più presto.
Continua  a leggere e scopri le nostre 10 regole d’oro!
 
Distinti saluti,
 
Team xxxx Holland
 

 
 
 
 

 
1 ..Acquistiamo i vostri prodotti..

2 ..ci facciamo carico del trasporto..

3 ..pagamento anticipato..
 
4 ..abbiamo i nostri magazzini..

5 ..acquistiamo stocks grandi e piccoli..

6 ..siamo sempre in grado di reimballare..

7 ..siamo sempre presenti e veloci..

8 ..compriamo in tutta Europa ..
 
9 ..non vendiamo sui vostri mercati..

10 ..siamo sempre disponibili   
 
 

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento