BENVENUTI NELLA CASA DEI SAPORI E DELLA QUALITA’ E’ TUTTO PRONTO PER “CIBUS”

BENVENUTI NELLA CASA DEI SAPORI E DELLA QUALITA’ E’ TUTTO PRONTO PER “CIBUS”

Succede alla sedicesima edizione di “Cibus”, il Salone Internazionale dell’Alimentazione, che si terrà a Parma dal 7 al 10 maggio prossimi. Si tratta di un appuntamento biennale che nel
2010 ha fatto registrare oltre 60 mila visitatori, 8 mila dei quali provenienti dall’estero, di cui 1.000 buyers selezionatissimi.
Diversi i paesi coinvolti nell’edizione 2012, tra i quali Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Giappone, India, Indonesia, Israele, Malesia, Messico, Russia, Singapore, Stati Uniti e
Thailandia, oltre ai Paesi dell’Unione Europea. L’incoming di buyers e giornalisti stranieri, che per buona parte rientra nell’ambito dell’Intesa Operativa sottoscritta tra l’ICE, la Fiera di
Parma e la Regione Emilia Romagna, dimostra il grande prestigio riconosciuto a livello mondiale a questo appuntamento, che si conferma un vero e proprio “must” in materia di produzioni
agroalimentari italiane d’eccellenza.
L’ICE, avvalendosi delle proprie banche dati e degli uffici della rete estera, di concerto con Fiere di Parma, ha curato la selezione degli operatori e giornalisti esteri L’attività
dell’ICE copre tutti i settori del Made in Italy, con particolare riguardo all’Agro-alimentare.
Promuove i prodotti italiani all’estero, attraverso azioni volte a favorire la familiarizzazione dei consumatori esteri con i veri sapori della tradizione e della cultura alimentare italiana, una
delle più apprezzate cucine al mondo. Per la promozione del settore agro-alimentare nazionale l’ICE cura la realizzazione di collettive italiane nelle principali fiere internazionali,
l’organizzazione di workshop e seminari mono o pluritematici, corsi di formazione per cuochi, azioni di promozione del prodotto italiano con le principali GDO, borse vini e oli.
Inoltre, l’ICE è partner di associazioni, enti territoriali e consorzi in diversi interventi promozionali attraverso la sottoscrizione di Intese Operative, Accordi di Programma e Progetti
UE, favorendo così l’incontro tra l’offerta italiana e la domanda di operatori specializzati del settore.
L’agroalimentare è un settore che sembra non conoscere crisi dal momento che, mentre altri settori manifatturieri cercano a fatica di recuperare la buona performance dell’export registrata
nel 2008, l’industria alimentare italiana continua a crescere a doppia cifra sui mercati internazionali: 10,3% nel 2011 rispetto al 10,5% del 2010.
I dati Istat sulle esportazioni di prodotti agroalimentari italiani verso l’estero hanno visto nel 2011 un leggero calo verso i Paesi dell’Unione Europea, compensato però da un aumento
verso Africa, America, Asia centrale e Oceania.
Il potenziale di crescita risulta altresì ancora molto elevato grazie al crescente successo che il modo di vivere e mangiare italiano riscuote presso i consumatori di tutto il mondo,
creando un effetto domino estremamente positivo sui nostri prodotti agroalimentari di qualità.
Tanti e diversi i prodotti che saranno esposti al “Cibus” 2012: si va dal biologico, presente ormai in diverse forme, ai prodotti freschi di qualità. Ampio spazio sarà dato anche ai
piatti pronti, ormai sempre più utilizzati da chi ha poco tempo per cucinare, sia in versione fresca che surgelata.
Queste diverse soluzioni di gusto saranno proposte a buyers specializzati e selezionati da tutto il mondo, in particolare provenienti da zone emergenti come India e Cina, come da Paesi ad
economia avanzata, come Stati Uniti e Giappone.
Grande interesse soprattutto da parte della grande distribuzione organizzata, che guarda all’Italia come uno dei fornitori più qualificati nel settore dell’alimentazione
d’eccellenza.
Al “Cibus” 2012 ci saranno 12 sezioni speciali, dedicate ai formaggi (“Alma Caseus”), ai prodotti tutelati (“Piazza dei prodotti DOP-IGP “), all’industria dolciaria (“Dolce Italia”), ai brand
commerciali (“Studio Store Brand”), al settore dell’automazione nella vendita dei prodotti (“Venditalia Self-expo “), alle buone pratiche nel settore dell’export (“Cibus Export Desk”), alle
strategie commerciali che valorizzano, oltreconfine, le referenze dell’eccellenza produttiva italiana (“Cibus Global Award”), ai surgelati (“Frozen Food”), al biologico (“Cibus Organic”), alle
birre artigianali (“MicroMalto”), ai pubblici esercizi (“Spazio Fipe”) e alla città di Parma (“Cibus in città”).
L’appuntamento è a maggio alla Fiera di Parma, per un evento in cui il gusto incontra il business.
Per maggiori informazioni contattare:
Area Agro-alimentare agro.alimentari@ice.it agroindustria@ice.it

Leggi Anche
Scrivi un commento