Cereali: mangiati a colazione fanno ingrassare i i bambini

Cereali: mangiati a colazione fanno ingrassare i i bambini

A colazione i bambini dovrebbero evitare i cereali: non solo sono poco nutrienti, ma favoriscono l’obesità.

Questo è il responso di un’inchiesta del canale televisivo inglese Channel 4 condotta dall’ International Obesity Task Force, diretta dal dottor Philip James.

La squadra di ricercatori ha analizzato i contenuti nutritivi delle principali marche di cereali.

Essi hanno così scoperto, ad esempio, come alcuni di tali alimenti contengono più zucchero di cibi considerati cattivi, come le ciambelle zuccherate. “In alcuni cereali ci sono
10,59 grammi di zucchero in 30 grammi di prodotto, cioè’ 3 cucchiaini per tazza. Questo senza aggiungere il latte o altro zucchero”, spiega James. Altri invece sono ricchi di sale,
capace di causare alta pressione, attacchi cardiaci o ictus. L’inchiesta di Channel 4 si aggiunge ad altre indagini, come quella compiuta dal servizio consumatori inglese “Which?” che
distruggono lo stereotipo dei cereali come colazioni ideale, dipingendoli come poco nutrienti e ricchi di elementi “cattivi”.

James è draconiano: “In realtà’, questi cereali semplicemente riempiono di zucchero i nostri figli, portando a problemi di obesità’. Nessun nutrizionista li consiglierebbe
come ‘adatti’ per la dieta di un bambino”.

I risultati divulgati da Channel 4 hanno provocato la reazione contraria della Breakfast Cereals Information Service, che rappresenta le aziende produttrici di cereali. Un loro portavoce ha
confutato le accuse, affermando come, al contrario, i cereali sono “Ricchi di vitamine, minerali e fibre, pochi grassi e con tanti benefici per la salute”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento