Celiachia: vermi parassiti contro l’intolleranza al glutine

Celiachia: vermi parassiti contro l’intolleranza al glutine

Combattere la celiachia, l’intolleranza permanente al glutine, infettando il malato con dei vermi parassiti.

E’ il metodo di cura proposto da uno studio dell’ospedale Princess Alexandra di Brisbane, diretto dal dottor James Daveson ed illustrato durante il convegno della Settimana della
gastroenterologia, in corso a Sydney.

I ricercatori hanno lavorato con 20 volontari celiaci, contagiandoli con l’anchilostoma, un parassita che penetra nell’uomo per via orale o cutanea e si attacca alla parete intestinale.

Alla fine del periodo d’osservazione di 21 giorni, come spiega Daveson, “I pazienti che hanno ospitato il parassita hanno tollerato meglio il glutine, con migliori risultati nei test rispetto
ai soggetti del gruppo di controllo; hanno accusato minori infiammazioni e meno danni alla parete intestinale”.

Il professor Daveson ritiene che il sistema immunitario abbia bisogno di organismi estranei nocivi per funzionare bene ed essere temprato opponendosi ad essi. “L’uomo si è evoluto
insieme con essi, eppure abbiamo sterilizzato il nostro mondo così bene che non abbiamo più vermi nel nostro intestino. Alcuni esperti ritengono che questa sia una delle ragioni
per cui assistiamo ad una crescita allarmante di disturbi auto immuni come la celiachia, ma anche l’asma e la sclerosi multipla” ha illustrato lo studioso. Quindi unire ad un sofferente di
celiachia l’anchilostoma sarebbe solo un modo per correggere l’eccesso di pulizia alimentare introdotto artificialmente dall’uomo.

Il professore ha anche evidenziato come i vermi “medici” convivano solo con l’uomo e siano poco contagiosi. Inoltre, al termine dell’esperimento è stato offerto ai soggetti un
trattamento per liberarsi dai parassiti, ma tutti hanno tutti hanno scelto di continuare ad ospitarli.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento