Celiachia, più rischio di tumori del sangue

Celiachia, più rischio di tumori del sangue

Un’ulteriore problema per gli affetta da celiachia, che avrebero una maggiore probabilità di sviluppare tumori del sangue, sopratutto i linfomi.

E’ la tesi presente in una ricerca del Columbia
University Medical Center (CUMC, sezione del Celiac Disease Center) diretta dal dottor Benjamin Lebwohl e pubblicata su “Annals of Internal Medicine”

Come spiegato dagli studiosi, il legame tra celiachia e tumori del sangue, ma la meccanica del fenomeno è poco chiara.

In cerca di maggiori informazioni, la squadra del dottor Lebwohl ha lavorato con 7.625 volontari, tutti celiaci, seguiti per 8,9 dopo la diagnosi e biopsia di conferma. In base ai controlli,
4.317 (57%) volontari erano guariti durante il periodo di monitoraggio, mentre i restanti 3.308 (43%) erano vittime di atrofia dei villi.

Inoltre, è emersa una particolare condizione di vulnerabilità. In generale, i celiaci avevano un maggior rischio di tumore rispetto ai non celiaci: 24,2 per 100 contro 67,9 per
100, con un aumento del 2,81.

Quando poi si esaminava l’atrofia dei villi, nello stadio persistente provocava un rischio annuo del 102,4 per 100 contro il 31,5 per 100 nei casi di intestino guarito.

Commentano gli scienziati: “Dopo che la diagnosi è stata fatta e il paziente inizia una dieta priva di glutine, ci aspettiamo di vedere il recupero dei villi. I medici e i pazienti
vedono la guarigione come un obiettivo, ma fino a ora non vi era alcun nesso tra guarigione confermata dalla biopsia intestinale e i fattori di rischio clinici. Sappiamo da molti anni che i
pazienti con malattia celiaca hanno un aumentato rischio di linfoma. Il nostro studio dimostra che i pazienti celiaci con atrofia persistente dei villi [intestinali] hanno un aumentato rischio
di linfoma, mentre quelli con intestino guarito hanno un rischio significativamente inferiore, che si avvicina a quello della popolazione generale”.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento