C'è ancora tempo per ricevere lo sconto del 70% sul proprio debito con l'Inps

«Gli agricoltori devono sapere che dopo il 31 ottobre non ci saranno più sconti per nessuno e quindi chi non ha aderito, anche in questo caso di ulteriore opportunità, dopo
dovrà fare i conti per l’intero importo del debito».

Così il Ministro delle Politiche agricole De Castro ad ottobre, in occasione della proroga di un mese della scadenza per l’adesione alla campagna per la regolarizzazione delle posizioni
previdenziali proposta alle aziende inadempienti.

In questi giorni lo stesso ministro, insieme al ministro del Lavoro Damiano, ha annunciato il successo dell’operazione che consentirà a centinaia di migliaia di imprese agricole
«di saldare i debiti con il passato e guardare al futuro con rinnovata fiducia; e potranno farlo pagando solo il 30% del loro debito complessivo».

La cooperazione tra Inps, Unicredit e Deutsche Bank ha permesso di sfruttare un sistema di pagamento ‘in solido’ per cui a fronte di maggiori adesioni, diminuisce la quota percentuale che
ciascun agricoltore deve pagare. «Lo ‘sconto’ ottenuto fino ad oggi, grazie ad una massiccia adesione – ha spiegato De Castro – è del 70% del debito; l’operazione è dunque
riuscita».
I due ministri hanno poi assicurato che tutti gli agricoltori saranno messi in condizione di usufruire di questa opportunità grazie ad un ulteriore scivolamento dei termini per il
completamento delle pratiche di adesione fino a fine maggio.

Laura Svaluto Moreolo

Leggi Anche
Scrivi un commento